ENTER
  • Update sulla diagnostica neurofisiologica e terapie interventistiche nei disordini del movimento. II edizione

    La diagnostica e le terapie delle patologie con disordini del movimento necessitano dell’interazione multiprofessionale di differenti specialisti e questo può portare nella pratica clinica a percorsi diagnostici e assistenziali spesso disomogenei e ad interventi terapeutici complessi e costosi, talora inappropriati. In aggiunta la diagnostica neurofisiologica, o l’utilità di questa in corso di terapie interventistiche per i disordini del movimento, è spesso carente o eseguita in maniera difforme tra vari laboratori.
    Scopo di questo incontro è quello di mettere a confronto vari esperti nel campo dei disordini del movimento, esperti in neurofisiologia clinica o in terapie interventistiche infusionali o chirurgiche al fine di identificare specifici percorsi diagnostico-terapeutici basati su criteri di EBM.
    In particolare, nella prima fase del corso, saranno presentate le più recenti e moderne tecniche di diagnostica clinica e strumentale, con particolare riguardo alla neurofisiologia nella diagnostica dei disturbi ipocinetici e ipercinetici, anche mediante discussione interattiva di casi clinici.
    Nella seconda parte del corso verranno invece discusse le terapie interventistiche attualmente disponibili, infusionali e chirurgiche, utilizzando la formula didattica di "interazione docente-discente con televoter", o tramite la discussione interattiva di casi clinici, coordinata da moderatori di chiara esperienza internazionale.
    L'evento, unico nel suo genere, è rivolto ai medici neurologi, neurofisiologi, neurochirurghi o fisiatri, interessati ai disordini del movimento, attivi sul territorio o in strutture ospedaliere o universitarie anche se non direttamente operanti in centri esperti.
    La metodologia didattica adottata garantirà una discussione fattiva e informale. Lo scopo finale è quindi quello di condividere ed omogeneizzare i criteri e le procedure per la diagnostica neurofisiologica dei disordini del movimento, fornendo altresì gli elementi più aggiornati del trattamento terapeutico.

  • Modalità di partecipazione

    L’iscrizione all’attività potrà avvenire esclusivamente attraverso procedura online, non saranno accettati nuovi iscritti presso la sede congressuale.

    Per l’accesso agli spazi congressuali, AccMed raccomanda di attenersi alle seguenti norme di sicurezza:

    • non accedere agli spazi congressuali con temperatura corporea superiore a 37.5
    • mantenere la distanza interpersonale
    • indossare la mascherina FFP2 coprendo naso e bocca per tutta la durata dei lavori
    • disinfettare frequentemente le mani con appositi gel idroalcolici

    Potete trovare ulteriori dettagli relativi allo svolgimento dell’evento residenziale e alle relative misure di sicurezza qui: https://fad.accmed.org/sicurezza.

  • Programma dell’attività formativa

    10.00

    Welcome coffee

    10.30

    Indirizzi di saluto e presentazione dell'evento

    Alfredo Berardelli, Roberto Eleopra

    I SESSIONE
    LA DIAGNOSTICA DIFFERENZIALE NEI DISORDINI DEL MOVIMENTO

    Discussant: Alberto Albanese, Leonardo Lopiano
    10.40

    Inquadramento clinico e setting neurofisiologico

    Roberto Eleopra
    11.10

    Discussione

    11.20

    Diagnostica differenziale mediante le neuroimmagini 

    Alessandro Tessitore
    12.00

    Discussione

    12.10

    Ruolo della genetica 

    Alessio Di Fonzo
    12.50

    Discussione

    13.00

    Pausa pranzo

    II SESSIONE
    DIAGNOSTICA NEUROFISIOLOGICA 

    Discussant: Rocco Quatrale, Mario Zappia
    14.00

    Inquadramento clinico-neurofisiologico dei disturbi ipercinetici (mioclono, tremore, corea, startle) 

    Paolo Girlanda
    14.45

    Discussione

    15.00

    Casi clinici di disturbi parossistici 

    Roberto Eleopra
    15.30

    Inquadramento clinico-neurofisiologico dei disturbi ipocinetici 

    Matteo Bologna
    16.15

    Discussione

    16.30

    Casi clinici su disturbi ipocinetici assiali (camptocormia, Pisa syndrome)

    Giovanna Squintani
    17.00

    Pausa caffè

    17.30

    Inquadramento clinico-neurofisiologico delle distonie focali/multisegmentarie 

    Angelo Quartarone
    18.15

    Discussione

    18.30

    Casi clinici a tema

    Anna Castagna
    19.00

    Fine lavori

    III SESSIONE
    NEUROFISIOLOGIA DEI DISTURBI FUNZIONALI, FONATORI E DISAUTONOMICI 

    Discussant: Pietro Cortelli, Michele Tinazzi
    9.00

    Neurofisiologia dei disturbi del movimento funzionali

    Francesca Morgante
    9.45

    Discussione

    10.00

    Casi clinici a tema 

    Luigi Michele Antonio Romito
    10.30

    Pausa caffè

    11.00

    Inquadramento clinico-neurofisiologico dei disturbi fonatori e della deglutizione

    Enrico Alfonsi
    11.30

    Discussione

    11.40

    Metodiche strumentali per studio della fonazione e quantificazione del movimento, con casi clinici 

    Antonio Suppa
    12.20

    I disturbi autonomici

    Grazia Devigili
    13.00

    Pausa pranzo

    IV SESSIONE
    TERAPIE MEDICHE INTERVENTISTICHE: INDICAZIONI E LIMITI

    Discussant: Angelo Antonini, Mario G. Rizzone
    14.00

    Le terapie infusionali: apomorfina e duodopa

    Maurizio Zibetti
    14.45

    Discussione

    15.00

    Casi clinici a tema 

    Mariachiara Sensi
    15.30

    La tossina botulinica nei disordini del movimento 

    Franco Valzania
    16.15

    Discussione

    16.30

    Casi clinici a tema 

    Grazia Devigili
    17.00

    Pausa caffè

    V SESSIONE
    LE NEUROMODULAZIONI NON INVASIVE

    Discussant: Paola Lanteri, Letizia Leocani
    17.30

    tDCS, rTMS e TUS: caratteristiche, indicazioni e limiti 

    Alberto Priori
    18.15

    Discussione

    18.30

    Fine lavori

    VI SESSIONE
    NEUROFISIOLOGIA E PARASONNIE

    Discussant: Paola Lanteri, Giuseppe Plazzi
    9.00

    Registrazioni video-poligrafiche: utilità e limiti

    Claudio Pacchetti
    9.40

    Discussione

    VII SESSIONE
    LA NEUROSTIMOLAZIONE CEREBRALE PROFONDA

    Discussant: Roberto Eleopra, Maria Antonietta Volontè
    9.50

    Indicazioni e tecniche neurofisiologiche intraoperatorie nei disordini del movimento

    Maria Fiorella Contarino
    10.40

    Pausa caffè

    11.10

    Casi clinici a tema 

    Sara Rinaldo

    VIII SESSIONE
    LE TERAPIE LESIONALI

    Discussant: Roberto Cilia, Michele Lanotte
    11.40

    La radioterapia nei disordini del movimento

    Marcello Marchetti
    12.10

    Discussione

    12.20

    Tecniche con ultrasuoni sotto-guida RMN (MRgFUS)

    Roberto Eleopra
    13.00

    Discussione

    13.10

    Chiusura dei lavori

  • Iscrizioni

    Questa attività è riservata a un numero limitato di partecipanti.

    La quota di partecipazione è:

    • Quota di partecipazione intera € 500.00
    • Quota full (2 pernotti e 2 cene) € 870.00

    Per i criteri di eleggibilità e altre informazioni sulle quote ridotte (qualora previste), contattare info.bologna@accmed.org.

    Per partecipare all’evento è necessario completare la procedura di iscrizione (incluso il pagamento della quota applicabile). Il pagamento è effettuabile online esclusivamente con Carte di Credito o Paypal.

    Nel caso non venga raggiunto il numero minimo di iscritti previsto, Accademia si riserva la facoltà di annullare l’attività. In questo caso Accademia procederà alla opportuna comunicazione e al totale rimborso delle quote di partecipazione.
    In caso di rinuncia, si prega di informare tempestivamente Accademia. Se la rinuncia avviene entro il 10° giorno precedente la data di inizio dell’evento, la quota versata sarà restituita con la detrazione del 30%. Se la rinuncia avviene dopo tale scadenza, l’utente non avrà diritto ad alcun rimborso.

  • Obiettivo formativo nazionale

    Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

  • Istruzioni ECM

    Per completare il percorso formativo e ottenere i crediti ECM previsti, l’utente deve soddisfare tutte le seguenti condizioni:

    1. Appartenere a una professione/disciplina corrispondente a quelle previste dall'accreditamento ECM;
    2. Partecipare ad almeno il 90% della durata dell’evento;
    3. Compilare la scheda di valutazione dell’evento - resa disponibile ESCLUSIVAMENTE ONLINE al termine dell’evento stesso - entro e non oltre la mezzanotte del 3° giorno successivo a quello in cui è terminata l'attività formativa;
    4. Superare con successo il test di verifica dell’apprendimento - reso disponibile ESCLUSIVAMENTE ONLINE al termine dell’evento stesso - entro e non oltre la mezzanotte del 3° giorno successivo a quello in cui è terminata l'attività formativa. Il test consiste in un questionario a risposta multipla con una sola risposta corretta per ciascuna domanda. E' consentito un solo tentativo ed è considerato superato con successo quando si risponde correttamente ad almeno il 75% delle domande.