ENTRA
  • La gestione multidisciplinare del paziente affetto da NSCLC EGFR+ [Edizione 2020]

    La neoplasia polmonare che presenta mutazioni a carico del gene EGFR è una realtà relativamente frequente che riguarda circa il 10-15% dei pazienti che si ammalano di adenocarcinoma polmonare.
    Negli ultimi dieci anni vi è stata una sostanziale trasformazione nell’algoritmo terapeutico per la corretta gestione di questa entità nosografica che ha portato a un incremento sia della quantità di vita sia della qualità della stessa in questi pazienti.
    Questa trasformazione ha portato anche un radicale cambiamento nell’impostazione dell’algoritmo diagnostico con la necessità di campioni cito-istologici sempre più corposi che potessero dare al clinico la giusta informazione per poter procedere alla migliore scelta terapeutica. La trasformazione nel trattamento e la comprensione sempre più fine dei meccanismi di resistenza agli agenti anti EGFR hanno successivamente portato allo studio e all’implementazione nella pratica clinica di metodiche diagnostiche quali la biopsia liquida e l’introduzione di agenti sempre più potenti e attivi verso le mutazioni di resistenza.
    L’accelerazione nella conoscenza si è amplificata in questi ultimi anni e il paradigma terapeutico è destinato a cambiare ulteriormente in questa sotto-patologia.
    Questo corso si compone di quattro aree tematiche che tendono ad accompagnare il discente alla comprensione di tutti questi processi per poterlo predisporre a interpretare al meglio l’armamentario diagnostico-terapeutico attualmente disponibile. Oltre a questo, il tema fondamentale della multidisciplinarietà viene affrontato considerando che i risultati ottimali si possono raggiungere esclusivamente coinvolgendo tutte le figure mediche a partire dalla fase di preparazione e allestimento del materiale biologico per arrivare al disegno della migliore strategia terapeutica e valutazione dell’impatto che la terapia può avere sul paziente e sulla sua qualità di vita.

  • Programma dell'attività formativa

    • Introduzione (D. Cortinovis)
    • L’approccio diagnostico corretto: l’acquisizione del materiale (R. Trisolini)
    • EGFR: una mutazione, diverse interpretazioni (U. Malapelle)
    • Strategia terapeutica nel soggetto EGFR+ (D. Cortinovis, R. Trisolini, U. Malapelle)
    • La resistenza vince (U. Malapelle, D. Cortinovis)
    • Discussione su problematiche di pratica clinica (D. Cortinovis, U. Malapelle, R. Trisolini)

  • Obiettivo formativo nazionale

    Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

  • Verifica Apprendimento Partecipanti

    Questionario a risposta multipla e a doppia randomizzazione. Si effettua online con l'obbligo di rispondere correttamente ad almeno il 75 percento delle domande per il suo superamento. È prevista la possibilità di ripetizione in caso di esito negativo