• Scientific rationale
    Il Grandangolo giunge nel 2024 alla diciottesima edizione. I lavori scientifici comprendono 15 sessioni, della usuale durata di 1 ora, incentrate su argomenti di attualità nell’ambito della nefrologia, della dialisi e del trapianto di rene. Anche quest’anno tre sessioni sono dedicate all’incontro tra il Grandangolo e le KDIGO. Lo spirito del Grandangolo prevede, come sempre, che le singole presentazioni commentino, anche in chiave critica, uno o più lavori scientifici pubblicati, o presentati a congressi, nel corso dell’ultimo anno (2023) su argomenti di interesse nefrologico. Questa è sempre stata la caratterizzante peculiarità di questo strumento formativo e di aggiornamento, e lo sarà anche nell’edizione 2024. Edizione che torna ad essere realizzata in presenza diretta, consentendo l’ottimale coinvolgimento, personale e scientifico, sia dei relatori che dei partecipanti.
  • Programme

    10.00Indirizzi di saluto

    Stefano Bianchi, Francesco Locatelli, Sergio Stefoni, Carmine Zoccali
    Sessione I
    Moderatori: Paolo Menè, Francesco Paolo Schena
    10.20L’evidence based in nefrologia: luci ed ombre
    Giovanni Strippoli
    10.50Discussione generale
    Sessione II
    Moderatori: Giacomo Deferrari, Loreto Gesualdo
    11.00Che c’è di nuovo sulla misura del Filtrato Glomerulare? Dobbiamo abbandonare le formule attuali e passare a formule europee? Le nuove formule basate sulla Cistatina debbono soppiantare quelle basate sulla creatinina?Carmine Zoccali
    11.30Discussant
    Moderatore: Stefano Bianchi
    11.35Discussione generale
    Sessione III
    Moderatori: Claudio Ponticelli, Francesca Viazzi
    12.00Covid, vaccinazioni e glomerulonefriti: l’incidenza de novo di glomerulonefriti e/o la loro riacutizzazione sono veramente aumentate dopo l'infezione e/o la vaccinazione SARS-CoV-2 mRNA? Che novità abbiamo per sarcoidosi renale, nefrite e uveite (TINU)- nefriti tossiche (farmaci/erbe cinesi/ecc.), pielonefrite xanto-granulomatosa, senza dimenticare il LES?
    Lucia Del Vecchio, Gabriella Moroni
    12.40Discussione generale
    13.00Pausa pranzo
    Sessione IV
    Moderatori: Goffredo Del Rosso, Ernesto Paoletti
    14.00Migliorare il controllo dell’ ipertensione resistente: firibistat e baxdrostat. Ma davvero le donne sono più sensibili al sale? Eventi cardiovascolari maggiori e rischio di insufficienza renale end-stage: novità importanti dal CKD Prognosis Consortium
    Attilio Losito, Francesca Mallamaci
    14.40Discussione generale
    Sessione V
    Moderatori: Giuseppe Conte, Roberto Pontremoli
    15.00I nuovi meccanismi molecolari nella nefropatia diabetica ci servono nella pratica clinica?. SGLT2 e anti-aldosteronici, da soli o anche in associazione? L’eventuale associazione deve essere riservata solo agli “anti-aldosteronici” di nuova generazione non steroidei? Perché dobbiamo prescrivere SGLT2i anche nella CKD non-diabetica e come? Ci sono nuove interpretazioni del loro meccanismo d’azione?
    Luca De Nicola, Giovanni Gambaro
    15.40Discussione generale e chiusura Sessioni Grandangolo
    16.00Pausa caffè
    SESSIONE LETTURE E SIMPOSI SPONSORIZZATI
    (La sessione non è accreditata ECM)
    Simposio Satellite 1
    Dalla fisiologia alla clinica
    Moderatore: Francesco Locatelli

    16.15  L’SHPT nell’epoca di FGF23, Domenico Russo
    16.35  Discussione
    16.45  Il valore degli ESA nella CKD, Maura Ravera
    17.05  Discussione
    Simposio Satellite 2
    Roxadustat nel paziente con anemia da CDK: nuove evidenze e real life nel paziente native

    Moderatore: Francesco Locatelli

    17.15 Roxadustat, nuove evidenze, Roberto Minutolo
    17.35 Discussione
    17.45 Roxadustat, real life, Andrea Stucchi
    18.05 Discussione
    18.15Fine sessione
    Il Grandangolo  incontra KDIGO
    Sessione VI: Grandangolo-KDIGO
    Moderatori: Massimo Morosetti, Domenico Russo
    8.30HIF – HPHIs, finalmente disponibile la KDIGO anemia controversies conference; ma da allora quali novità?
    Francesco Locatelli
    9.00Cosa ci dicono le meta-analisi? Sono meta-verità? E i dati della real life?
    Discussant: Roberto Minutolo
    9.10Discussione generale
    Sessione VII: Grandangolo – KDIGO
    Moderatori: Vincenzo Panichi, Roberto Scarpioni
    9.30Women and kidney health
    Giorgina Piccoli
    10.00Discussant 
    Filippo Aucella
    10.05Discussione generale
    10.30Pausa caffè
    Sessione VIII: Grandangolo – KDIGO
    Moderatori: Mario Bonomini, Gianfranca Susanna Cabiddu
    10.50The new KDIGO guidelines on CKD-MBD
    Sandro Mazzaferro
    11.20Discussant
    Giusto Viglino
    11.25Discussione generale
    Sessione IX
    Moderatori: Mariacristina Gregorini, Fabio Malberti
    11.50Qual è il link tra fratture da fragilità ossea e disturbi vascolari? E quale il ruolo della vitamina K nell'osteoporosi correlata alla malattia renale cronica e nella calcificazione vascolare? Quali pannelli di marcatori consideriamo nella prevenzione della fragilità scheletrica e quali nella malattia cardiovascolare (klotho, FGF23, vitamina D, CSR?)
    Antonio Bellasi, Maria Fusaro
    12.30Discussione generale
    12.50Pausa pranzo
    Sessione X
    Moderatori: Marina Di Luca, Piergiorgio Messa
    13.50FGF-23 e comorbidità CV – Vit D o CaSR-agonisti? Ma è davvero il tempo di utilizzarlo nella pratica clinica o è  ancora solo argomento di ricerca? Che sorpresa la meta-analisi sull’uso del tiosolfato nella calcifilassi! E il supplemento di magnesio proprio non protegge dalle calcificazioni vascolari?
    Mario Gennaro Cozzolino, Sandro Mazzaferro
    14.30Discussione generale
    Sessione XI
    Moderatori: Giovanni M Frascà, Alberto Rosati
    14.50Glomerulonefrite IgA: strategia di attacco sistemica o intestinale per gli steroidi? Il target è la sintesi delle IgA con alterata glicosilazione o il complemento?  Dobbiamo distinguere bene il trattamento acuto dalle terapie di mantenimento? E per la glomerulonefrite membranosa e la C3GN cosa abbiamo di nuovo? Anche nelle vasculiti i farmaci anti- complemento prenderanno sempre più spazio?  
    Rosanna Coppo, Antonello Pani
    15.30Discussione generale e chiusura Sessioni Grandangolo 
    15.50Pausa caffè
    SESSIONE LETTURE E SIMPOSI SPONSORIZZATI
    (La sessione non è accreditata ECM)
    16.05  Lettura Satellite 
    Moderatore: Filippo Aucella
    La gestione del prurito in dialisi: quale è l’entità del problema, quale obiettivo ci poniamo e come possiamo raggiungerlo?

    Lucio Manenti
    16.35Fine lavori
    Sessione XII
    Moderatori: Luigi Amoroso, Andrea Ranghino
    8.30Ma i monoclonali non aiutano più il trapianto?  Non vi è veramente nulla di nuovo all’orizzonte? Cosa ci dobbiamo aspettare d’altro?
    Franco Citterio, Giuseppe Grandaliano
    9.10Discussione generale
    Sessione XIII
    Moderatori: Andrea Buscaroli, Annalisa Zucchelli
    9.30Progressi nella patogenesi dei disturbi nutrizionali nella malattia renale cronica: la nutrizione renale nell'era OMICA. Ridurre il sale e favorire l'assunzione dietetica di K: è una strada da percorrere o è troppo rischiosa? Ma che ruolo deve avere la modulazione degli aminoacidi dietetici per ritardare la progressione della malattia renale cronica, o comunque garantire l’adeguatezza dell’apporto proteico? Sono i supplementi di cheto-analoghi sempre necessari?
    Vincenzo Bellizzi, Adamasco Cupisti
    10.10Discussione generale
    10.30Pausa caffè
    Sessione XIV
    Moderatori: Francesco Locatelli, Maura Ravera
    10.50 Immunoterapia oncologica e malattia renale: quali sono le caratteristiche dell’insufficienza renale acuta da immunoterapia? Come distinguo l’AKI da immunoterapia dall’AKI da chemioterapia in pazienti che vengono sottoposti a terapia oncologica combinata? Quando è indicata una biopsia renale nei pazienti trattati con immunoterapie e farmaci a bersaglio molecolare?
    Laura Cosmai, Maurizio Alberto Gallieni
    11.30Discussione generale
    Sessione XV
    Moderatori: Ciro Esposito, Aurelio Limido
    11.50La denervazione renale nella gestione dell'ipertensione resistente negli adulti. Il documento di consenso clinico dell’ESC e dell'associazione europea degli interventi cardiovascolari percutanei (EAPCI). La fibrillazione atriale in emodialisi è veramente associata a maggior rischio di mortalità? L’acido bempedoico dove lo collochiamo? E’ un nuovo paradigma per trattare l’ipercolesterolemia dei nostri pazienti? Solo un add-on o c’è qualcosa di più? E quale matrimonio sarà più duraturo con gli attuali “pretendenti”?
    Luca Di Lullo, Simonetta Genovesi
    12.30Discussione generale
    12.50Fine lavori

  • Faculty

    Francesco Locatelli LeccoSergio Stefoni Bologna
    Carmine Zoccali Reggio Calabria

    Luigi Amoroso TeramoFilippo Aucella San Giovanni Rotondo (FG)
    Antonio Bellasi -1 (Svizzera)Vincenzo Bellizzi Caserta
    Stefano Bianchi LivornoMario Bonomini Chieti
    Andrea Buscaroli RavennaGianfranca Susanna Cabiddu Cagliari
    Franco Citterio RomaGiuseppe Conte Napoli
    Rosanna Coppo TorinoLaura Cosmai Milano
    Mario Gennaro Cozzolino MilanoAdamasco Cupisti
    Luca De Nicola NapoliGiacomo Deferrari
    Goffredo Del Rosso TeramoLucia Del Vecchio Como
    Marina Di Luca Pesaro (PU)Luca Di Lullo Colleferro (RM)
    Ciro Esposito PaviaGiovanni M Frascà Bologna
    Maria Fusaro PadovaMaurizio Alberto Gallieni Milano
    Giovanni Gambaro VeronaSimonetta Genovesi Milano
    Loreto Gesualdo BariGiuseppe Grandaliano Roma
    Mariacristina Gregorini Reggio EmiliaCarlo Maria Guastoni Legnano (MI)
    Aurelio Limido MilanoAttilio Losito Perugia
    Fabio Malberti CremonaFrancesca Mallamaci Reggio Calabria
    Lucio Manenti ParmaSandro Mazzaferro Roma
    Paolo Menè RomaPiergiorgio Messa Milano
    Roberto Minutolo NapoliGabriella Moroni Rozzano (MI)
    Massimo Morosetti Lido di Ostia (RM)Antonello Pani Cagliari
    Vincenzo Panichi PisaErnesto Paoletti Genova
    Giorgina Piccoli Le Mans (Francia)Claudio Ponticelli Rozzano (MI)
    Roberto Pontremoli GenovaAndrea Ranghino Ancona
    Maura Ravera GenovaAlberto Rosati Firenze
    Domenico Russo Roberto Scarpioni Piacenza
    Francesco Paolo Schena BariGiovanni Strippoli S. Maria Imbaro (CH)
    Andrea Stucchi MilanoFrancesca Viazzi Genova
    Giusto Viglino Alba (CN)Annalisa Zucchelli Bologna

  • Iscrizioni

    Questa attività è riservata a un numero limitato di partecipanti.

    La quota di partecipazione è:

    • Quota di partecipazione intera € 400.00
    • Per specializzandi € 100.00

    Per i criteri di eleggibilità e altre informazioni sulle quote ridotte (qualora previste), contattare info.bologna@accmed.org.

    Per partecipare all’evento è necessario completare la procedura di iscrizione (incluso il pagamento della quota applicabile) entro il 21/02/2024. Il pagamento è effettuabile online esclusivamente con Carte di Credito o Paypal.

    Nel caso non venga raggiunto il numero minimo di iscritti previsto, Accademia si riserva la facoltà di annullare l’attività. In questo caso Accademia procederà alla opportuna comunicazione e al totale rimborso delle quote di partecipazione.
    In caso di rinuncia, si prega di informare tempestivamente Accademia. Se la rinuncia avviene entro il 10° giorno precedente la data di inizio dell’evento, la quota versata sarà restituita con la detrazione del 30%. Se la rinuncia avviene dopo tale scadenza, l’utente non avrà diritto ad alcun rimborso.

  • CME Instructions

    Per completare il percorso formativo e ottenere i crediti ECM previsti, l’utente deve soddisfare TUTTE le seguenti condizioni:

    1. Appartenere a una professione/disciplina corrispondente a quelle previste dall'accreditamento ECM.
    2. Partecipare ad almeno il 90% della durata dell’evento.
    3. Compilare la scheda di valutazione dell’evento - resa disponibile ESCLUSIVAMENTE ONLINE al termine dell’evento stesso - entro e non oltre la mezzanotte del 3° giorno successivo a quello in cui è terminata l'attività formativa.

    Se tutte le condizioni elencate sono soddisfatte, l’utente potrà scaricare l'attestato con i crediti ECM.

    Attestati di partecipazione

    Per poter scaricare l’attestato di partecipazione, l’utente deve aver effettuato la registrazione in sede di evento. Nel caso l'utente abbia maturato una partecipazione inferiore al 75% della durata del corso, l'attestato di partecipazione riporterà la percentuale di partecipazione maturata dall'utente.

    L'esaustiva registrazione della presenza tramite lettura del badge è pertanto fondamentale ed è responsabilità di ciascun utente.

  • Training objective

    Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

  • Quality Report

    Rilevanza
    Qualità
    Utilità

    Iscritti: 211

    Click here to open the detailed quality report