ENTER
  • Scientific rationale

    The webinar is focused on the therapeutic management of gynaecological cancer, with particular regard to the current pieces of clinical and preclinical evidence of the use of particle therapy. Particle beam radiotherapy (protons and carbon ions) has gained significant interest due to its advantageous physical and radiobiologic properties compared to photon-based therapy. It has emerged as a promising strategy for the treatment of a variety of malignancies including gynaecological cancers, especially for rare, radioresistant histologies and in cases of critical location. Topics of the webinar will also be the importance of continuous networking and a multidisciplinary approach due to the complexity and rarity of the disease treated with particle beam radiotherapy, the possible locoregional approach when surgery or conventional radiotherapy cannot be considered an appropriate clinical choice and the potential combination with new drugs. Moreover, we will talk about disparities in cancer care, highlighting the tentative strategies to facilitate equity and access to care for gynaecological patients, the need for a correct selection of patients considering the molecular background and the definition of new strategies within national and international collaboration.


    The meeting will be held in English.
    No simultaneous translation will be provided.
  • Programme

    13.00Participant registration
    13.30Introduction and Aim
    Amelia Barcellini, Ester Orlandi
    13.45How can national/international networks change the management and outcome of rare gynaecological cancers?
    Raffaella Cioffi
    14.00Carbon ion radiotherapy for gynaecological cancer: current evidence and future developments
    Tatsuya Ohno
    14.20Radiobiological effects of carbon ions in rare gynecological tumor cell lines: CNAO Experience
    Alexandra Charalampopoulou
    14.40Locally advanced cervical cancers: when brachytherapy is not an option
    Brigida Pappalardi
    15.00Proton beam radiotherapy in cervical and vaginal cancer: rationale and challenges
    Remi Nout
    15.20Combining SBRT with new drugs in gynecological cancers: rationale and challenges
    Gabriella Macchia
    15.40Hadrons for ovarian cancer: a step toward a "drug holiday"?
    Chiara Cassani
    16.00Please mind the gap! Improving equity and access to gynaecological radiation therapy globally
    Lilie Lin
    16.20Take-home messages
    Amelia Barcellini, Ester Orlandi
    16.30Adjourn

  • Faculty

    Ester Orlandi Pavia

    Amelia Barcellini Pavia

    Chiara Cassani PaviaAlexandra Charalampopoulou Pavia
    Raffaella Cioffi MilanoLilie Lin Houston (Stati Uniti D'America)
    Gabriella Macchia CampobassoRemi Nout Rotterdam (Paesi Bassi)
    Tatsuya Ohno Gunma (Giappone)Brigida Pappalardi Milano

  • How to participate the meeting

    Per accedere a una Videoconferenze/Webinar LIVE è necessario raggiungere la sezione Webinar Live e fare clic sul link relativo all’attività LIVE cui si deve partecipare.

    Per questo evento, il sistema utilizzato per le videoconferenze è Zoom. Il sistema è utilizzabile anche da smartphone e tablet, in questo caso è necessario scaricare l’App relativa.

    I requisiti per la partecipazione a una Videoconferenza/Webinar sono pertanto i seguenti:
    1. Connessione Internet veloce
    2. PC, Smartphone, Tablet compatibile con Zoom (qualsiasi device con meno di 5 anni)/li>
    3. Cuffie con microfono

    Tutti gli utenti devono tenere spento il proprio microfono quando non parlano al fine di minimizzare il rumore di fondo.
    È possibile usare la Chat Pubblica per richiedere assistenza, fare domande o chiedere la parola senza interrompere chi sta parlando.
    In aggiunta a quanto sopra, è possibile usare la funzionalità “Alza la mano” per chiedere la parola.

  • Iscrizioni

    Questa attività è riservata a un numero limitato di partecipanti.

    La quota di partecipazione è gratuita.

    Per partecipare all’evento è necessario completare la procedura di iscrizione.

  • CME Instructions

    Per completare il percorso formativo e ottenere i crediti ECM previsti, l’utente deve soddisfare TUTTE le seguenti condizioni:

    1. Appartenere a una professione/disciplina corrispondente a quelle previste dall'accreditamento ECM.
    2. Partecipare ad almeno il 90% della durata dell’evento.
    3. Compilare la scheda di valutazione dell’evento - resa disponibile ESCLUSIVAMENTE ONLINE al termine dell’evento stesso - entro e non oltre la mezzanotte del 3° giorno successivo a quello in cui è terminata l'attività formativa.
    4. Superare con successo il test di verifica dell’apprendimento - reso disponibile ESCLUSIVAMENTE ONLINE al termine dell’evento stesso - entro e non oltre la mezzanotte del 3° giorno successivo a quello in cui è terminata l'attività formativa. Il test consiste in un questionario a risposta multipla con una sola risposta corretta per ciascuna domanda. E' consentito un solo tentativo ed è considerato superato con successo quando si risponde correttamente ad almeno il 75% delle domande.

    Se tutte le condizioni elencate sono soddisfatte, l’utente potrà scaricare l'attestato con i crediti ECM dopo aver completato con successo il test di verifica dell’apprendimento.

    NOTA BENE

    Per poter svolgere il test di verifica dell’apprendimento, l’utente deve: (1) aver effettuato la registrazione in sede di evento e (2) deve aver compilato la scheda di valutazione dell’evento.

    Attestati di partecipazione

    Per poter scaricare l’attestato di partecipazione, l’utente deve aver effettuato la registrazione in sede di evento. Nel caso l'utente abbia maturato una partecipazione inferiore al 75% della durata del corso, l'attestato di partecipazione riporterà la percentuale di partecipazione maturata dall'utente.

    L'esaustiva registrazione della presenza tramite lettura del badge è pertanto fondamentale ed è responsabilità di ciascun utente.

  • Training objective

    Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere