ENTRA
  • Focus sulla gestione degli eventi acuti nei pazienti affetti da anemia falciforme in pronto soccorso

    L’Anemia Falciforme (AF), o Falcemia o Drepanocitosi, è una malattia congenita del sangue, che si caratterizza per la presenza dell’emoglobina patologica S (HbS) che può essere ereditata in omozigosi (SS) o in eterozigosi composta con altri difetti dell’emoglobina tipo trait β-thalassemico (βS) o HbC (SC) configurando un quadro clinico di Sindrome Falciforme. Il nome, con definizione anglosassone di Sickle Cell Disease (SCD), si deve alla caratteristica forma a falce o mezzaluna che viene assunta dai globuli rossi che in determinate condizioni diventano rigidi, viscosi e facilmente aggregabili. Queste aggregazioni bloccano il flusso del sangue. La SCD è anche causa di anemia. I primi sintomi si presentano nei bambini a 3-6 mesi e le manifestazioni cliniche, sia acute sia croniche, possono apparire in tempi variabili, anche dopo molti anni. Questa patologia ha una rilevanza epidemiologica sempre maggiore in Italia e nel mondo a seguito dei flussi migratori e la WHO le ha definite un’emergenza globale. La SCD si manifesta acutamente e cronicamente; le manifestazioni acute sono “tempo-dipendenti”, quali quelle dell’infarto del miocardio e dello stroke, per cui è fondamentale intervenire in modo rapido per evitare complicanze catastrofiche e lunghi periodi di ricovero.
    L’obiettivo di questo corso, oltre a fornire un inquadramento generale della malattia, è divulgare la conoscenza della gestione degli eventi acuti nei pazienti adulti e bambini a una platea la più vasta possibile di operatori, particolarmente dei dipartimenti d’emergenza che spesso sono i primi a essere chiamati a intervenire.

  • Programma dell'attività formativa

    • Fisiopatologia ed epidemiologia della falcemia, Gian Luca Forni
    • Il concetto di patologia tempo-dipendente, Paolo Cremonesi
    • Triage al Pronto Soccorso, Giacomo Robello
    • Terapia del dolore, Lucia De Franceschi
    • Terapia trasfusionale, Gian Luca Forni
    • Situazione clinica interattiva: gestione di evento acuto nel paziente adulto, Giovanna Graziadei
    • Situazione clinica interattiva: gestione di evento acuto nel paziente bambino, Maddalena Casale
    • Focus: controllo del sovraccarico marziale, Antonio Giulio Piga
    • Focus: sindrome polmonare acuta, Raffaella Colombatti

  • Obiettivo formativo nazionale

    Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

  • Verifica Apprendimento Partecipanti

    Questionario a risposta multipla e a doppia randomizzazione. Si effettua online con l'obbligo di rispondere correttamente ad almeno il 75 percento delle domande per il suo superamento. È prevista la possibilità di ripetizione in caso di esito negativo