ENTRA
  • Il carcinoma gastrico: una nuova malattia tra classificazione molecolare e nuove opportunità terapeutiche

    Il carcinoma gastrico è responsabile del 4% di tutte le diagnosi di cancro nella popolazione. È una malattia aggressiva e subdola, che si presenta molto frequentemente in stadio avanzato e che necessita del contributo di conoscenze di esperti diversi coinvolti nella gestione del paziente. Un primo rilevante punto è la definizione delle caratteristiche del tumore che non può essere più basato solo sulle caratteristiche morfologiche istopatologiche. Lo sforzo è quello di identificare alterazioni molecolari che possano avere significato prognostico e predittivo per l’uso di terapie a bersaglio molecolare. Recentemente sono state proposte classificazioni molecolari delle neoplasie gastriche che vanno in questa direzione e che stanno avendo le prime applicazioni nella pratica clinica per quanto riguarda i tumori MSI o EBV.
    Per quanto riguarda il trattamento, la chirurgia continua a rappresentare il trattamento basilare con intento curativo. Pur tuttavia per le caratteristiche di malattia sistemica sin dall’inizio, in molti casi essa non è sufficiente e il trattamento adiuvante è stato a lungo il compagno terapeutico della chirurgia. Recentemente una chemioterapia peri-operatoria ha determinato un miglioramento significativo della sopravvivenza globale rispetto alla sola chirurgia ed è divenuta terapia standard.
    Anche la gestione del paziente avanzato può contribuire a migliorare la prognosi di questi pazienti. Sembra chiaro ormai che i vantaggi che possiamo dare ai pazienti non sono in relazione alla scelta della terapia di prima linea ma alla definizione di una strategia terapeutica che preveda la somministrazione di prima, seconda e anche terza linea di terapia.
    L’obiettivo di questo corso FAD è sicuramente quello di approfondire tutti gli aspetti elencati, ma anche di fornire indicazioni di pratica clinica nella gestione di un paziente complesso che necessita dell’intervento coordinato di specialisti diversi, nel definire una strategia condivisa in termini di trattamento ma anche di supporto al paziente per una migliore qualità di vita.

  • Programma dell'attività formativa

    Introduzione e obiettivi didattici. Stefano Cascinu

    Dalla morfologia alla classificazione molecolare: quale impatto clinico. Giulio Rossi, Stefano Cascinu

    La chirurgia della malattia oligometastatica. Giovanni De Manzoni

    Il ruolo della radioterapia nella fase adiuvante e perioperatoria: quali evidenze. Pierluigi Bonomo, Stefano Cascinu

    Il trattamento perioperatorio: a chi e con quali schemi. La terapia adiuvante: ancora un ruolo? Maria Di Bartolomeo

    Ottimizzare il trattamento periopeatorio: il supporto nutrizionale. Riccardo Caccialanza

    La strategia terapeutica della fase avanzata: personalizzare i trattamenti e le nuove opportunità nelle diverse linee di trattamento. Ferdinando De Vita

    Ottimizzare il trattamento nella fase avanzata: il supporto nutrizionale. Riccardo Caccialanza

    2020, la gestione multidisciplinare del paziente con carcinoma gastrico. Cosa è cambiato? Stefano Cascinu, Giovanni De Manzoni, Riccardo Caccialanza

  • Obiettivo formativo nazionale

    Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere