ENTER
  • Grandangolo 2019. Focus tumori rari

    Il corso FAD è costituito da una serie di lezioni multimediali in cui i relatori riassumono lo standard terapeutico attuale dei principali tumori rari, sulla base dei risultati degli articoli più significativi pubblicati durante l’ultimo anno o presentati ai principali Congressi Internazionali. Saranno trattati i tumori testa-collo, del sistema nervoso centrale, i rari del torace, i tumori endocrini e neuroendocrini, i sarcomi e GIST, i tumori “cutanei” rari, i tumori genitali maschili. Oltre alla trattazione teorica, il corso è completato da un’analisi di alcune situazioni cliniche emblematiche per ciascuna patologia.

  • Programma dell’attività formativa

    TUMORI TESTA E COLLO
    Tumori della testa e del collo - Lisa Licitra
    SARCOMI
    Sarcomi dei tessuti molli - Paolo G. Casali
    GIST (GastroIntestinal Stromal Tumors) - Maria A. Pantaleo
    TUMORI SISTEMA NERVOSO CENTRALE
    Tumori cerebrali - Enrico Franceschi
    Le indicazioni dell’adroterapia nei tumori rari - Roberto Orecchia
    L’intelligenza artificiale nei tumori rari: che cosa è - Luca Mainardi
    TUMORI “CUTANEI”
    Melanoma oculare - Martina Angi
    Tumori cutanei rari “non-melanoma” - Paolo Bossi
    TUMORI ENDOCRINI
    Tumori della tiroide - Laura Locati
    TUMORI RARI DEL TORACE
    Mesotelioma - Federica Grosso
    Timoma - Marina Garassino
    TUMORI NEUROENDOCRINI
    Tumori neuroendocrini - Nicola Fazio
    TUMORI GENITALI MASCHILI
    Tumori del testicolo - Andrea Necchi
    Conclusioni: i nuovi centri delle ERN (European Reference Network) e della RNTR (Rete Nazionale dei Tumori Rari) e oltre - Paolo G. Casali

  • Obiettivo formativo nazionale

    Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

  • Verifica Apprendimento Partecipanti

    Questionario a risposta multipla e a doppia randomizzazione. Si effettua online con l'obbligo di rispondere correttamente ad almeno il 75 percento delle domande per il suo superamento. È prevista la possibilità di ripetizione in caso di esito negativo