ENTER
  • Young to Young 2020. L'Oncologia di domani [14 settembre 2020]

    Negli ultimi anni, l’oncologia medica si è sviluppata in modo esponenziale con l’introduzione di nuove tecnologie e strategie terapeutiche, che hanno coinvolto la maggior parte delle principali neoplasie solide a diversi livelli, permettendo di raggiungere risultati insperati fino a poco tempo fa nella pratica clinica. 
    In questo panorama in continua evoluzione, una delle principali sfide di oggi consiste nel saper padroneggiare i nuovi strumenti a disposizione dell’oncologo per poter offrire le cure migliori ai pazienti.  La continua pubblicazione di dati rende necessario un costante aggiornamento sulle nuove evidenze, il potervi accedere, e analizzarle con occhio critico. Tutto ciò è particolarmente rilevante per i professionisti più giovani impegnati in ambito oncologico che stanno sviluppando e affinando le proprie competenze. 
    Il progetto formativo, pensato dai giovani, si rivolge alla comunità dei giovani oncologi, con l’intento di contribuire concretamente all’aggiornamento della pratica clinica e a rivolgere sempre più l’attenzione alle nuove tecnologie e ai nuovi mezzi di comunicazione e diffusione delle evidenze più recenti.

  • Programma dell'attività formativa

    Lunedì 14 settembre 
    COMMUNITY E TECNOLOGIA IN MEDICINA 

    16.00 Fellowships: esperienze a confronto
    Matteo Lambertini 

    16.30 Q&A 

    16.45 Intelligenza artificiale applicata alla diagnostica per immagini
    Valentina Giannini 

    17.15 Q&A 

    17.30 Chiusura dei lavori

  • Obiettivo formativo nazionale

    Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

  • Verifica Apprendimento Partecipanti

    Questionario a risposta multipla e a doppia randomizzazione. Si effettua online con l'obbligo di rispondere correttamente ad almeno il 75 percento delle domande per il suo superamento. È prevista la possibilità di ripetizione in caso di esito negativo