ENTER
  • Popolazioni speciali e immunoterapia

    Il corso ha come tema la gestione degli eventi avversi immunorelati e la valutazione del “quando” e “come” offrire un trattamento con immunoterapia nelle popolazioni di pazienti oncologici cosiddetti “speciali” che per la presenza di comorbidità sono a più alto rischio di sviluppare effetti collaterali.
    Il corso si pone pertanto l’obiettivo di descrivere gli effetti collaterali da immunoterapia in questa tipologia di pazienti, le modalità di riconoscimento precoce e il loro trattamento.
    Il progetto formativo è quindi rivolto al clinico oncologo e riguarda l’aggiornamento scientifico su tali tematiche e sulle raccomandazioni inerenti il trattamento delle seguenti categorie di pazienti:

    - con infezioni concomitanti (epatite B, C, HIV);
    - con malattie autoimmuni
    - sottoposti a trapianto d’organo solido;
    - anziani con scompenso cardiaco, insufficienza renale o epatica.

  • Programma dell’attività formativa

    Introduzione – Fausto Roila

    Riconoscimento precoce degli effetti collaterali – Daniele Santini

    Effetti collaterali da immunoterapia in pazienti a maggior rischio: come riconoscerli e trattarli – Alessandra Fabi

    Popolazioni speciali: pazienti con patologie concomitanti – Gianmauro Numico

    Pazienti con infezioni concomitanti (epatite B, C, HIV) – Raffaele Barbara

    Pazienti con malattie autoimmuni (artrite reumatoide, colite ulcerosa, morbo di Chron, ecc.) – Gian Domenico Sebastiani

    Pazienti sottoposti a trapianto d’organo solido – Maria Francesca Egidi

    Pazienti anziani o con scompenso cardiaco, insufficienza renale o epatica – Paola Ermacora

    Conclusioni – Carla Ripamonti

  • Obiettivo formativo nazionale

    Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

  • Verifica Apprendimento Partecipanti

    Questionario a risposta multipla e a doppia randomizzazione. Si effettua online con l'obbligo di rispondere correttamente ad almeno il 75 percento delle domande per il suo superamento. È prevista la possibilità di ripetizione in caso di esito negativo