ENTER
  • L’era dei PARP inibitori nel trattamento del carcinoma della mammella e dell’ovaio [Edizione 2021]

    I PARP inibitori hanno inizialmente ricevuto indicazione per il trattamento di mantenimento in pazienti con carcinoma ovarico epiteliale platino sensibile con recidiva, in presenza o meno di una mutazione BRCA.
    Tre nuovi studi di fase III - PAOLA1, PRIMA e VELIA - hanno dimostrato che esiste un ruolo per i PARP inibitori anche in prima linea, in mantenimento come agente singolo o in combinazione con agenti antiangiogenici.
    Dati recenti riportano un’efficacia anche nel carcinoma mammario metastatico associato a BRCA, suggerendo un ruolo anche in questo contesto. Purtroppo, i PARP inibitori presentano tossicità specifiche che devono essere identificate e gestite in modo appropriato. Questo corso di formazione a distanza esaminerà i dati clinici sull’uso dei PARP inibitori nel trattamento del carcinoma mammario e ovarico, proporrà consigli pratici sulla gestione delle tossicità e prenderà in esame le novità dai principali congressi del 2021.

  • Programma dell’attività formativa

    Le evidenze scientifiche sul trattamento della patologia ovarica con gli inibitori di PARP - D. Lorusso

    Le evidenze scientifiche sul trattamento della patologia mammaria con gli inibitori di PARP - F. Puglisi

    La gestione delle principali tossicità correlate all’utilizzo degli inibitori di PARP - S. Cinieri

    Aspetti di gestione clinica nel carcinoma ovarico - C. Marchetti - D. Lorusso (discussant)

    Aspetti di gestione clinica nel carcinoma mammario - M. Bonotto - F. Puglisi (discussant)

    La gestione delle tossicità nel carcinoma ovarico - F. Scandurra - D. Lorusso (discussant)

    La gestione delle tossicità nel carcinoma ovarico - C. Marchetti - S. Cinieri (discussant)

    La gestione delle tossicità nel carcinoma mammario - M. Bonotto - F. Puglisi (discussant)

    Aspetti organizzativi - F. Scandurra - S. Cinieri (discussant)

    Novità dai congressi 2021 - S. Cinieri, D. Lorusso, F. Puglisi

  • Obiettivo formativo nazionale

    Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

  • Verifica Apprendimento Partecipanti

    Questionario a risposta multipla e a doppia randomizzazione. Si effettua online con l'obbligo di rispondere correttamente ad almeno il 75 percento delle domande per il suo superamento. È prevista la possibilità di ripetizione in caso di esito negativo