ENTER
  • Dermatologia e infezione da SARS CoV-2

    E’ crescente il numero di studi e osservazioni che indicano il coinvolgimento dell’organo cute nell’infezione da SARS-CoV-2. Ci avviamo verso l’implementazione di procedure di vaccinazione di massa e già emergono alcune reazioni al vaccino che pure coinvolgono la cute. Anche la prevenzione mette in campo procedure come il lavaggio delle mani e l’impiego della mascherina che possono avere implicazioni dermatologiche. Non solo. L’infezione da SARS-CoV-2 impone di considerare attentamente la gestione di patologie croniche dermatologiche come psoriasi, dermatite atopica, tumori cutanei e il loro trattamento.
    Ancora, la cute è un organo facilmente accessibile che può offrire importanti indicazioni sulla patogenesi dell’infezione da SARS-CoV-2, sulle alterazioni patologiche a essa collegate e sull’impatto dei trattamenti avanzati come i farmaci biologici sul rischio di infezione e sull’evoluzione della malattia COVID-19. Infine, la dermatologia può rappresentare un ideale campo di applicazione di procedure di telemedicina e un modello per la riorganizzazione dell’assistenza sanitaria in corso di pandemia.
    L’obiettivo del convegno è quello di mettere a fuoco i temi più sopra richiamati fornendo strumenti conoscitivi utili agli operatori non solo specialisti dermatologi.
    Il programma avrà una componente di partecipazione internazionale ma sarà disponibile una sintesi in italiano degli interventi di relatori internazionali.

  • Programma dell’attività formativa

    GIOVEDì, 13 MAGGIO

    I SESSIONE - Il virus e le manifestazioni dermatologiche

    Ore 15.00 Registrazione dei partecipanti on-line

    Ore 15.15 SARS-CoV-2: il virus o i virus della pandemia - Fausto Baldanti
    Ore 15.30 Dermatological manifestations of SARS-CoV-2 infection - Ignacio Garcia Doval
    Ore 15.45 Perniosi e SARS-CoV-2: quale relazione? - Sebastiano Recalcati  
    Ore 16.00 Alterazioni trombotiche e infezione da SARS-CoV-2: i quadri patologici e i possibili meccanismi patogenetici - Andrea Gianatti
    Ore 16.15 Infezione da SARS-CoV-2 e telogen effluvium - Antonella Tosti

    Ore 16.30 Sistemi di protezione individuale e problemi dermatologici. Quale frequenza? Come intervenire? - Elena Pezzolo

    Ore 16.45 Discussione

    II SESSIONE - La gestione dei problemi cutanei durante la pandemia

    Ore 17.00 Psoriasi e SARS-CoV-2 – La malattia psoriasica e il suo trattamento in corso di pandemia - Paolo Gisondi
    Ore 17.15 Atopia e infezione da SARS-CoV-2 - Gustavo Locatelli
    Ore 17.30 Systemic treatment for atopic dermatitis and SARS-CoV-2 infection. Where we stand? - Phyllis Spuls
    Ore 17.45 Ritardo diagnostico dei tumori cutanei in corso di pandemia. Quali evidenze? - Simone Cazzaniga
    Ore 18.00 Trattamenti targeted per il melanoma e infezioni da SARS-CoV-2 - Simone Ribero
    Ore 18.15 Screening per SARS-CoV-2 dei pazienti candidati a trattamenti sistemici in dermatologia: pro e contro - Stefano Piaserico
    Ore 18.30 Telemedicine, telehealth. E-health and the pandemic - Mathias Augustin

    Ore 18.45 Discussione

    Ore 19.00 Chiusura dei lavori

    VENERDì, 14 MAGGIO

    III SESSIONE - Il controllo dell’infezione

    Ore 16.00 Il piano vaccinale italiano per la pandemia da SARS-CoV-2 - Carlo La Vecchia
    Ore 16.15 Sorveglianza della sicurezza dei vaccini e SARS-CoV-2 - Ugo Moretti
    Ore 16.30 Per una sorveglianza dell’impatto del vaccino per SARS-CoV-2 sulle malattie dermatologiche croniche - Luigi Naldi
    Ore 16.45 COVID19 dalla fase acuta alle sequele di lungo periodo - Marco Rizzi
    Ore 17.00 La lezione della pandemia da SARS-CoV-2 per i sistemi sanitari - Mario Rassu
    Ore 17.15 Discussione

    Ore 17.30 Tavola Rotonda - SARS-CoV-2 e Dermatologia. Il futuro oltre la pandemia
    Intervengono: Paolo Gisondi, Luigi Naldi, Stefano Piaserico

    Ore 18.15 Fine lavori

  • Obiettivo formativo nazionale

    Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

  • Istruzioni ECM

    Per completare il percorso formativo e ottenere i crediti ECM previsti, l’utente deve soddisfare tutte le seguenti condizioni::

    1. Appartenere a una professione/disciplina corrispondente a quelle previste dall'accreditamento ECM;
    2. Partecipare all’Evento Digitale per tutta la durata prevista (NB guardare le registrazioni non è sufficiente);
    3. Compilare la scheda di valutazione dell’Evento Digitale, resa disponibile al termine dell’evento*, entro e non oltre la mezzanotte del 3° giorno successivo a quello in cui si è terminata l'attività formativa;
    4. Superare con successo il test di verifica dell’apprendimento entro e non oltre la mezzanotte del 3° giorno successivo a quello in cui si è terminata l'attività formativa. Il test consiste in un questionario a risposta multipla con una sola risposta corretta per ciascuna domanda. Sono consentiti un massimo di 5 tentativi ed è considerato superato con successo quando si risponde correttamente ad almeno il 75% delle domande.

    Al completamento del percorso, indipendentemente dall’esito del test di verifica dell’apprendimento, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione. Coloro che hanno superato con successo il test di verifica dell’apprendimento potranno scaricare l'attestato con i crediti ECM.

    Nota Bene

    La piattaforma permette di compilare la scheda di valutazione dell'Evento Digitale e di svolgere il questionario di valutazione dell'apprendimento ai soli utenti con una presenza non inferiore al 75% della durata prevista di ogni singola sessione costituente l'evento. Questa condizione deve essere soddisfatta per poter scaricare l'attestato di partecipazione.

    Per esempio, se un Evento Digitale è costituito da due Webinar da 2 ore, l’utente deve maturare una presenza uguale o superiore al 75% in ciascuno dei due Webinar. Essere presenti al 50% del primo Webinar e al 100% del secondo Webinar non è sufficiente.