ENTER
  • Carcinoma dell’ovaio: trattamento della malattia di nuova diagnosi

    Abbiamo scelto di dedicare ampio spazio alle controversie in tema di trattamento di carcinoma dell'ovaio che come sappiamo nella nostra pratica clinica quotidiana è tutt'altro che una realtà senza ombre. In questo momento, dopo circa 20 anni di immobilismo, il tumore dell'ovaio vive un momento di importanti cambiamenti, legati alle nuove teorie eziopatogenetiche così come alle recenti acquisizioni di biologia molecolare, che ci consentono di considerare il mondo dei tumori ovarici ormai frammentato in almeno 5 diversi malattie con strategie terapeutiche verosimilmente differenti. Nell’ambito terapeutico, la ricerca scientifica clinica degli ultimi quindici anni comincia oggi a produrre risultati importanti determinando cambiamenti significativi sia della terapia chirurgica che della terapia medica. Abbiamo pertanto ritenuto importante fare il punto su cosa può essere considerato oggi lo “stato dell’arte” nel trattamento di questi tumori così come nelle terapie ancillari. E nel tentativo di approfondire adeguatamente le numerose problematiche che ruotano attorno al tema “carcinoma ovarico” abbiamo pensato di trattare separatamente in due diversi incontri la terapia di prima istanza e la terapia della recidiva. Obiettivo del corso è assicurare ai partecipanti un approfondito aggiornamento sulla letteratura scientifica esistente, fornire una chiara metodologia di interpretazione dei dati pubblicati ma, soprattutto, fissare gli elementi chiave in grado di indirizzare la scelta terapeutica verso una determinata strategia di trattamento.

    PERCORSO FORMATIVO
    Stato dell'arte e controversie nel trattamento delle neoplasie ginecologiche
    Questo percorso formativo è costituito da 4 eventi digitali, accreditati singolarmente e raggiungibili facendo click sui link riportati di seguito.
    Ogni evento richiede il completamento dell'iscrizione relativa.

    I DIGITAL EVENT - 4 maggio
    Carcinoma dell’ovaio: trattamento della malattia di nuova diagnosi

    II DIGITAL EVENT - 25 maggio
    Il trattamento della recidiva del carcinoma dell’ovaio e neoplasie ginecologiche rare

    III DIGITAL EVENT - 15 giugno
    I tumori dell’endometrio e i sarcomi uterini

    IV DIGITAL EVENT - 6 luglio
    Il trattamento del tumore della cervice uterina

    Disponibili alcune iscrizioni gratuite a esaurimento posti. Per informazioni: segreteriacorsi@accmed.org

  • Programma dell’attività formativa

    Martedì, 4 maggio 

    13.45 Registrazione dei partecipanti on-line 

    14.00 Presentazione e finalità del corso - D. Lorusso, G. Scambia 

    14.15 Cancro ovarico familiare: storia naturale dei tumori con mutazione BRCA e tumori BRCAness: implicazioni terapeutiche - A. Pietragalla 

    14.30 Dalla biologia molecolare alla pratica clinica: le nuove teorie eziopatogenetiche dei tumori ovarici e loro implicazioni sul trattamento - G.F. Zannoni 

    14.45 Lo screening: sogno o realtà? Diagnosi differenziale ecografica delle masse neoplastiche - A.C. Testa 

    15.00 HRD e Biopsia liquida: cosa la ricerca traslazionale può aggiungere alla clinica e perché oggi ne e parte integrante - N. Normanno 

    15.15 Discussione 

    STADI INIZIALI
    15.30 Terapia chirurgica: stadiazione, valore della linfadenectomia, terapia conservativa (video sull’intervento in sala operatoria) - F. Fanfani 

    16.00 Terapia medica: indicazioni alla terapia adiuvante, farmaci e durata del trattamento - V. Salutari 

    16.15 Discussione 

    STADI AVANZATI
    16.30 Chirurgia citoriduttiva primaria vs chemioterapia neoadiuvante seguita da chirurgia di intervallo: due strategie terapeutiche alternative e loro indicazioni (video sull’intervento in sala operatoria) - A. Fagotti 

    17.00 Il ruolo della chirurgia nei IV stadi - A. Ercoli 

    17.15 Terapia medica di I linea: stato dell’arte e nuove strategie di trattamento - D. Lorusso 

    17.30 Il follow up del carcinoma dell’ovaio: indicazioni ed esami - E. Palluzzi 

    17.45 Discussione 

    18.00 Chiusura dei lavori

  • Obiettivo formativo nazionale

    Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

  • Istruzioni ECM

    Per completare il percorso formativo e ottenere i crediti ECM previsti, l’utente deve soddisfare tutte le seguenti condizioni::

    1. Appartenere a una professione/disciplina corrispondente a quelle previste dall'accreditamento ECM;
    2. Partecipare all’Evento Digitale per tutta la durata prevista (NB guardare le registrazioni non è sufficiente);
    3. Compilare la scheda di valutazione dell’Evento Digitale, resa disponibile al termine dell’evento*, entro e non oltre la mezzanotte del 3° giorno successivo a quello in cui si è terminata l'attività formativa;
    4. Superare con successo il test di verifica dell’apprendimento entro e non oltre la mezzanotte del 3° giorno successivo a quello in cui si è terminata l'attività formativa. Il test consiste in un questionario a risposta multipla con una sola risposta corretta per ciascuna domanda. Sono consentiti un massimo di 5 tentativi ed è considerato superato con successo quando si risponde correttamente ad almeno il 75% delle domande.

    Al completamento del percorso, indipendentemente dall’esito del test di verifica dell’apprendimento, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione. Coloro che hanno superato con successo il test di verifica dell’apprendimento potranno scaricare l'attestato con i crediti ECM.

    Nota Bene

    La piattaforma permette di compilare la scheda di valutazione dell'Evento Digitale e di svolgere il questionario di valutazione dell'apprendimento ai soli utenti con una presenza non inferiore al 75% della durata prevista di ogni singola sessione costituente l'evento. Questa condizione deve essere soddisfatta per poter scaricare l'attestato di partecipazione.

    Per esempio, se un Evento Digitale è costituito da due Webinar da 2 ore, l’utente deve maturare una presenza uguale o superiore al 75% in ciascuno dei due Webinar. Essere presenti al 50% del primo Webinar e al 100% del secondo Webinar non è sufficiente.