ENTER
  • La salute dell'osso in oncologia

    La salute dell'osso è fondamentale per i pazienti con neoplasia della mammella e della prostata. Nella fase avanzata di malattia la riduzione delle fratture è un endpoint importante nella corretta gestione oncologica di questi pazienti. Nei pazienti sottoposti ad ormonoterapia adiuvante, in particolare le pazienti in trattamento con inibitori dell'aromatasi, è la fragilità scheletrica, definita come CTIBL (cancer treatment induced bone loss) che costituisce un possibile avvento avverso, favorito dal profondo ipoestrogenismo indotto dalla terapia, con aumento del rischio fratturativo. Questo incontro mira a discutere i vari setting oncologici dove l'attenzione alla salute dell'osso può essere gestita nell'ambito multidisciplinare. L'incontro prevede lezioni frontali e presentazione di casi clinici con discussione.


  • Programma dell’attività formativa

    VENERDÌ, 18 GIUGNO

    14.15 Registrazione dei partecipanti on-line

    14.30 Apertura dei lavori - Giovanni Mandoliti, Cristina Oliani
    14.45 Ormonoterapia adiuvante nei tumori della mammella - Laura Stievano
    15.00 Caso clinico 1 - Giovanni Pavanato
    15.15  Caso clinico 2 - Silvia Manunta
    15.30 Discussione
    15.45 Ormonoterapia nel carcinoma della prostata - Saide Di Biase
    16.00 Caso clinico 1 - Giampaolo Montesi
    16.15 Caso clinico 2 - Yasmina Modena, Giusy Sinigaglia
    16.30 Discussione
    16.45 Come preservare la salute dell’osso nel paziente oncologico - Francesco Bertoldo
    17.15 La valutazione osteo-metabolica del paziente oncologico a rischio di osteoporosi in un Ambulatorio dedicato - Silvia Rizzati
    17.30 Discussione

    17.45 Fine dei lavori

  • Obiettivo formativo nazionale

    Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

  • Istruzioni ECM

    Per completare il percorso formativo e ottenere i crediti ECM previsti, l’utente deve soddisfare tutte le seguenti condizioni:

    1. Appartenere a una professione/disciplina corrispondente a quelle previste dall'accreditamento ECM.
    2. Partecipare all’Evento Digitale per tutta la durata prevista (NB guardare le registrazioni non è sufficiente).
    3. Compilare la scheda di valutazione dell’Evento Digitale, resa disponibile al termine dell’evento*, entro e non oltre la mezzanotte del 3° giorno successivo a quello in cui si è terminata l'attività formativa.
    4. Superare con successo il test di verifica dell’apprendimento entro e non oltre la mezzanotte del 3° giorno successivo a quello in cui si è terminata l'attività formativa. Il test consiste in un questionario a risposta multipla con una sola risposta corretta per ciascuna domanda. Sono consentiti un massimo di 5 tentativi ed è considerato superato con successo quando si risponde correttamente ad almeno il 75% delle domande.

    Al completamento del percorso, indipendentemente dall’esito del test di verifica dell’apprendimento, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione. Coloro che hanno superato con successo il test di verifica dell’apprendimento potranno scaricare l'attestato con i crediti ECM.

    Nota Bene

    La piattaforma permette di compilare la scheda di valutazione dell'Evento Digitale e di svolgere il questionario di valutazione dell'apprendimento ai soli utenti con una presenza non inferiore al 75% della durata prevista di ogni singola sessione costituente l'evento. Questa condizione deve essere soddisfatta per poter scaricare l'attestato di partecipazione.

    Per esempio, se un Evento Digitale è costituito da due Webinar da 2 ore, l’utente deve maturare una presenza uguale o superiore al 75% in ciascuno dei due Webinar. Essere presenti al 50% del primo Webinar e al 100% del secondo Webinar non è sufficiente.