ENTER
  • Diagnosi e trattamento delle sindromi mielodisplastiche a basso rischio: presente e futuro [Area Nord]

    Le MDS a basso rischio, identificate dai sottogruppi IPSS-R low e very-low, rappresentano la maggioranza delle MDS. Negli ultimi anni, queste patologie sono state sempre meglio caratterizzate dal punto di vista patogenetico e sono stati definiti i diversi meccanismi che contribuiscono all’ ematopoiesi inefficace, tipica di queste forme.
    La disponibilità di tecniche di sequenziamento avanzato ha consentito la definizione di profili molecolari, in grado di influenzare significativamente la prognosi, con risvolti importanti sulla definizione degli iter terapeutici, nel contesto della medicina personalizzata. Questo ha un valore particolarmente evidente per identificare i pazienti con MDS, a prognosi sfavorevole nell’ambito del “basso rischio”. Alcuni di questi marcatori rappresentano anche dei “bersagli” terapeutici, per i quali sono stati identificati specifici inibitori. Vista l’eterogeneità della patologia, molto promettenti appaiono anche diversi farmaci che colpiscono meccanismi generali particolarmente difettivi nelle MDS a basso rischio, quali le alterazioni epigenetiche, l’eritropoiesi inefficace, l’apoptosi, e i meccanismi di mantenimento dell’integrità genomica.
    Nel corso dell’evento, verrà fornito un aggiornamento sulla caratterizzazione molecolare delle MDS a basso rischio, i trattamenti disponibili e quelli in stadio avanzato di sperimentazione clinica. La presentazione di casi clinici di particolare interesse fornirà un riscontro di attuazione pratica dei percorsi diagnostico-terapeutici proposti.

  • Programma dell’attività formativa

    14.30 - Benvenuto e introduzione ai lavori (Emanuele Angelucci, Daniela Cilloni, Matteo G. Della Porta, Carlo Finelli)            

    SESSIONE I
    Moderatore: Matteo G. Della Porta

    14.40 - Work-up diagnostico e inquadramento prognostico delle MDS (Daniela Cilloni)

    15.10 - Trattamento dell’anemia nelle MDS a basso rischio: stato dell’arte e prospettive future (Emanuele Angelucci)                 

    SESSIONE II
    Moderatori: Matteo G. Della Porta, Carlo Finelli

    15.40 - Situazioni cliniche didattiche sul trattamento delle MDS a basso rischio (Federico Itri, Sara Parisi, Giulia Rivoli, Marta Ubezio)

    16.40 - Take home messages e conclusioni (Emanuele Angelucci, Daniela Cilloni, Matteo G. Della Porta, Carlo Finelli)

    [Scarica il programma]

  • Obiettivo formativo nazionale

    Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

  • Istruzioni ECM

    Per completare il percorso formativo e ottenere i crediti ECM previsti, l’utente deve soddisfare tutte le seguenti condizioni:

    1. Appartenere a una professione/disciplina corrispondente a quelle previste dall'accreditamento ECM;
    2. Partecipare all’Evento Digitale per tutta la durata prevista (NB guardare le registrazioni non è sufficiente);
    3. Compilare la scheda di valutazione dell’Evento Digitale, resa disponibile al termine dell’evento*, entro e non oltre la mezzanotte del 3° giorno successivo a quello in cui si è terminata l'attività formativa;
    4. Superare con successo il test di verifica dell’apprendimento entro e non oltre la mezzanotte del 3° giorno successivo a quello in cui si è terminata l'attività formativa. Il test consiste in un questionario a risposta multipla con una sola risposta corretta per ciascuna domanda. Sono consentiti un massimo di 5 tentativi ed è considerato superato con successo quando si risponde correttamente ad almeno il 75% delle domande.

    Al completamento del percorso, indipendentemente dall’esito del test di verifica dell’apprendimento, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione. Coloro che hanno superato con successo il test di verifica dell’apprendimento potranno scaricare l'attestato con i crediti ECM.

    *Nota Bene

    La piattaforma permette di compilare la scheda di valutazione dell'Evento Digitale e di svolgere il questionario di valutazione dell'apprendimento ai soli utenti con una presenza non inferiore al 75% della durata prevista di ogni singola sessione costituente l'evento. Questa condizione deve essere soddisfatta per poter scaricare l'attestato di partecipazione.

    Per esempio, se un Evento Digitale è costituito da due Webinar da 2 ore, l’utente deve maturare una presenza uguale o superiore al 75% in ciascuno dei due Webinar. Essere presenti al 50% del primo Webinar e al 100% del secondo Webinar non è sufficiente.