ENTER
  • Nuove prospettive nel NSCLC con mutazione di EGFR0: aggiornamenti e focus sul ruolo dell’approccio multidisciplinare nella pratica clinica [21 giugno 2021 - Torino]

    Negli ultimi anni, la gestione del carcinoma polmonare non a piccole cellule (non-small cell lung cancer; NSCLC) avanzato con mutazione di EGFR si è sviluppata con farmaci sempre più efficaci; mentre da un lato l’utilizzo di farmaci più potenti in prima linea ha portato all’aumento di sopravvivenza dei pazienti trattati, restano aperte alcune problematiche, come la gestione della progressione di malattia dopo l’utilizzo di tali farmaci. Inoltre, recenti dati pubblicati hanno mostrato l’efficacia di inibitori di EGFR di ultima generazione anche in setting “adiuvante”; l’eventuale introduzione di tali farmaci nel setting post-operatorio modificherà in modo significativo l’algoritmo terapeutico degli stadi precoci di malattia, così come l’eventuale gestione della recidiva di malattia. Infine, le metodiche di diagnostica molecolare che permettono di identificare la mutazione di EGFR si stanno evolvendo costantemente, rendendo necessario un costante aggiornamento dei professionisti. 
    Sulla base delle esperienze dei precedenti Gruppi di Miglioramento, l’obiettivo del progetto 2021 è di approfondire ulteriormente la gestione del paziente con NSCLC con mutazione di EGFR alla luce di queste prospettive attraverso una nuova serie di Gruppi di Miglioramento su Territorio Nazionale, nei quali professionisti di varie discipline (partecipanti di provenienza regionale e macro-regionale con specializzazioni diverse, e.g. oncologi, anatomo-patologi, broncoscopisti, chirurghi, biologi) avranno modo di confrontarsi alla luce delle situazioni specifiche che caratterizzano ciascun centro partecipante e di analizzare collegialmente situazioni cliniche specifiche in un contesto multi-disciplinare.
    Gli incontri si avvarranno di tecniche web e si svolgeranno collegando tutti i partecipanti da remoto. Al termine di ciascun incontro sarà prodotta una scheda contenente le indicazioni operative condivise per la gestione del paziente EGFR mutato. 
    A conclusione del progetto, è prevista l’analisi degli elaborati prodotti da ciascun gruppo e la predisposizione di una sintesi finale che sarà messa a disposizione dei Responsabili Scientifici degli incontri.

  • Programma dell’attività formativa

    Fase propedeutica all’incontro di ciascun Gruppo (2h)

    I partecipanti al singolo gruppo di miglioramento compileranno una survey, disponibile su una piattaforma web dedicata al progetto ad accesso riservato.
    La survey, preparatoria e propedeutica agli incontri, intende focalizzare aspetti più organizzativi del percorso diagnostico-terapeutico del paziente con NSCLC EGFR mutato allo scopo di individuarne eventuali criticità e discutere successivamente sulle proposte per il miglioramento.

    Incontro del Gruppo di Miglioramento (4h)

    14.15 - Registrazione dei partecipanti alla piattaforma FAD di Accademia

    14.30 - Obiettivi e metodologia di lavoro (Massimo Di Maio)

    14.45 - Relazioni di aggiornamento sui seguenti temi:
    Problematiche attuali nella diagnostica isto-patologica e molecolare: adeguatezza dei campioni e integrazione delle caratterizzazioni molecolari (Enrica Capelletto, Luisella Righi)

    Stato dell’arte e prospettive future del NSCLC con focus sulla mutazione di EGFR
    Stato dell’arte sul NSCLC avanzato con mutazioni non comuni
    Gestione della progressione dopo trattamento con inibitore di EGFR di III generazione (Massimo Di Maio)

    15.45 - Presentazione dei risultati della survey e discussione

    16.45 - Presentazione e discussione guidata di scenari clinici

    17.15 - Esperienze dei partecipanti

    17.45 - Definizione della corretta gestione del paziente con mutazione EGFR e compilazione collegiale della scheda strutturata condivisa

    18.30 - Chiusura dei lavori

  • Obiettivo formativo nazionale

    Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza – profili di cura

  • Istruzioni ECM

    Per completare il percorso formativo e ottenere i crediti ECM previsti, l’utente deve soddisfare tutte le seguenti condizioni:

    1. Appartenere a una professione/disciplina corrispondente a quelle previste dall'accreditamento ECM.
    2. Partecipare all’Evento Digitale per tutta la durata prevista (NB guardare le registrazioni non è sufficiente).
    3. Compilare la scheda di valutazione dell’Evento Digitale, resa disponibile al termine dell’evento*, entro e non oltre la mezzanotte del 3° giorno successivo a quello in cui si è terminata l'attività formativa.

    Al completamento del percorso, indipendentemente dall’esito del test di verifica dell’apprendimento, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione. Coloro che hanno superato con successo il test di verifica dell’apprendimento potranno scaricare l'attestato con i crediti ECM.


    *Nota Bene

    La piattaforma permette di compilare la scheda di valutazione dell'Evento Digitale e di svolgere il questionario di valutazione dell'apprendimento ai soli utenti con una presenza non inferiore al 75% della durata prevista di ogni singola sessione costituente l'evento. Questa condizione deve essere soddisfatta per poter scaricare l'attestato di partecipazione.

    Per esempio, se un Evento Digitale è costituito da due Webinar da 2 ore, l’utente deve maturare una presenza uguale o superiore al 75% in ciascuno dei due Webinar. Essere presenti al 50% del primo Webinar e al 100% del secondo Webinar non è sufficiente.