ENTER
  • Diagnosi differenziale della polmonite interstiziale non infettiva da target therapies

    La polmonite interstiziale non infettiva secondaria a farmaco (Drug-lnduced Interstitial Lung Disease, DIILD) è una malattia polmonare con interessamento dei tessuti interstiziali del polmone che può verificarsi come conseguenza dell'esposizione a numerosi farmaci; in ambito tumorale risulta essere una condizione di difficile identificazione e trattamento. In questa patologia è necessaria una strumentazione diagnostica avanzata e il coinvolgimento di più figure professionali. La scarsa disponibilità di pubblicazioni scientifiche e linee guida dedicate alla DIILD nel paziente oncologico obbliga la classe medica ad agire senza un approccio diagnosticoterapeutico strutturato e validato.
    Obiettivo del progetto è quindi quello di fornire strumenti utili all’identificazione dei fattori di rischio per lo sviluppo di DIILD associato alle terapie antitumorali e di un idoneo percorso diagnostico-terapeutico specifico per i pazienti oncologici con DIILD di ogni grado.

  • Programma dell’attività formativa

    Introduzione e obiettivi didattici - Pierfranco Conte

    Farmaci a bersaglio molecolare e possibile correlazione con polmonite interstiziale non infettiva (meccanismo d’azione, definizione, epidemiologia, fattori di rischio) - Romano Danesi

    Elementi di valutazione per la diagnosi precoce differenziale
    Valutazioni clinico-pneumologiche - Paolo Tarsia
    Valutazioni clinico-radiologiche - Fabio Sandomenico
    Diagnosi differenziale ed esempi pratici - Annamaria Catellan

    Classificazione per gradi, manifestazioni clinico-radiologiche, diagnosi e trattamento
    Grado 1 – Esempi pratici e algoritmo - Giorgio Patelli, Paolo Tarsia, Angelo Vanzulli
    Grado 2 – Esempi pratici e algoritmo - Roberta Caputo, Paolo Tarsia, Angelo Vanzulli
    Grado 3 – Esempi pratici e algoritmo - Giorgio Patelli, Paolo Tarsia, Fabio Sandomenico
    Grado 4 – Esempi pratici e algoritmo - Valentina Guarneri, Paolo Tarsia, Angelo Vanzulli

    Conclusioni e take home messages - Salvatore Siena, Paolo Tarsia

  • Obiettivo formativo nazionale

    Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

  • Verifica Apprendimento Partecipanti

    Questionario a risposta multipla e a doppia randomizzazione. Si effettua online con l'obbligo di rispondere correttamente ad almeno il 75 percento delle domande per il suo superamento. È prevista la possibilità di ripetizione in caso di esito negativo