ENTER
  • Reshaping Dermatology. Il futuro della Dermatologia nel contesto italiano. Quale assetto organizzativo a distanza di oltre 15 anni dall’avvio del programma Psocare e con la prospettiva di uscita dalla pandemia

    La Dermatologia italiana ha visto grandi cambiamenti negli ultimi decenni. Da un lato, si è ridotta drasticamente la dimensione delle unità di degenza, in linea con una razionalizzazione generale degli ospedali italiani, dall’altro sono stati introdotti nuovi farmaci e modalità di trattamento che hanno rivoluzionato, in particolare, la gestione di malattie croniche come la psoriasi, la dermatite atopica, o i tumori cutanei, nonché strumenti innovativi di diagnosi. Il programma Psocare ha segnato, oltre quindici anni or sono, l’avvio di una rete ospedaliera di assistenza e di un approccio di sorveglianza pro-attiva di nuovi farmaci per la psoriasi unica nel suo genere. Quanto la rete dei centri di riferimento per la psoriasi, delineato a partire dal programma Psocare, soddisfi oggi le necessità di gestione clinica è oggetto di dibattito. Più recentemente, la pandemia da coronavirus ha indotto un ulteriore ripensamento delle modalità di assistenza aprendo all’utilizzo della telemedicina e del teleconsulto. Alle soglie di quella che si auspica sia una nuova fase di sviluppo della società italiana, promossa con il cosiddetto recovery plan, sembra necessario unire le forze per dirigere i cambiamenti.
    Obiettivi: delineare alcune linee di sviluppo della dermatologia italiana favorendo un colloquio multidisciplinare e un dibattito sul futuro possibile.

  • Modalità di partecipazione

    L’iscrizione all’attività potrà avvenire esclusivamente attraverso procedura online, non saranno accettati nuovi iscritti presso la sede congressuale.

    Per l’accesso agli spazi congressuali, AccMed raccomanda di attenersi alle seguenti norme di sicurezza:

    • non accedere agli spazi congressuali con temperatura corporea superiore a 37.5
    • mantenere la distanza interpersonale
    • indossare la mascherina FFP2 coprendo naso e bocca per tutta la durata dei lavori
    • disinfettare frequentemente le mani con appositi gel idroalcolici

    Potete trovare ulteriori dettagli relativi allo svolgimento dell’evento residenziale e alle relative misure di sicurezza qui: https://fad.accmed.org/sicurezza.

  • Programma dell’attività formativa

    Venerdì, 27 maggio

    9.45 - Introduzione (Luigi Naldi)

    I SESSIONE - L’organizzazione

    10.00 - La lezione del Covid per la sanità italiana (Carlo La Vecchia)

    10.15 - La politica del farmaco in Italia. Da dove veniamo, dove andiamo (Nello Martini)

    10.30 - Epidemiologia e rilevanza dei problemi dermatologici (Luigi Naldi)

    10.45 - Discussione

    11.00 - Pausa caffè

    II SESSIONE - Gli strumenti

    11.15 - Imaging in dermatologia: cosa ci riserva il futuro (Andrea Sechi)

    11.30 - Telemedicina e teledermatologia (Cesare Massone)

    11.45 - L’evoluzione dei trattamenti delle malattie infiammatorie croniche (Stefano Piaserico)

    12.00 - L’innovazione nel trattamento dei tumori cutanei (Gianluca, Avallone, Simone Ribero)

    12.15 - Terapie cellulari in dermatologia (Elena Pezzolo, Giuseppe Astori)

    12.35 - Impiego dei laser e sistema sanitario pubblico (Luigi Naldi)

    12.50 - Discussione

    13.05 - Pausa pranzo

    III SESSIONE - Gli esiti

    14.05 - La misura degli esiti e i dati sanitari correnti(Gianluca Trifirò)

    14.20 - Gli outcome patient oriented in dermatologia (Francesca Sampogna)

    14.35 - Domanda e offerta in sanità (Lorenzo Mantovani)

    14.50 - Discussione

    15.00 - Tavola Rotonda

    Quale assetto per la Dermatologia nel futuro dopo la pandemia (Antonio Addis, Francesco Cusano, Luigi Naldi, Ketty Peris)

    17.00 - Conclusioni e chiusura dei lavori

  • Iscrizioni

    Questa attività è riservata a un numero limitato di partecipanti.

    La quota di partecipazione è gratuita.

    Per partecipare all’evento è necessario completare la procedura di iscrizione entro il 22/05/2022.

  • Obiettivo formativo nazionale

    Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

  • Istruzioni ECM

    Per completare il percorso formativo e ottenere i crediti ECM previsti, l’utente deve soddisfare tutte le seguenti condizioni:

    1. Appartenere a una professione/disciplina corrispondente a quelle previste dall'accreditamento ECM.
    2. Partecipare all’Evento Digitale per tutta la durata prevista (NB guardare le registrazioni non è sufficiente).
    3. Compilare la scheda di valutazione dell’Evento Digitale, resa disponibile al termine dell’evento*, entro e non oltre la mezzanotte del 3° giorno successivo a quello in cui si è terminata l'attività formativa.
    4. Superare con successo il test di verifica dell’apprendimento entro e non oltre la mezzanotte del 3° giorno successivo a quello in cui si è terminata l'attività formativa. Il test consiste in un questionario a risposta multipla con una sola risposta corretta per ciascuna domanda. Sono consentiti un massimo di 5 tentativi ed è considerato superato con successo quando si risponde correttamente ad almeno il 75% delle domande.

    Al completamento del percorso, indipendentemente dall’esito del test di verifica dell’apprendimento, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione. Coloro che hanno superato con successo il test di verifica dell’apprendimento potranno scaricare l'attestato con i crediti ECM.

    Nota Bene

    La piattaforma permette di compilare la scheda di valutazione dell'Evento Digitale e di svolgere il questionario di valutazione dell'apprendimento ai soli utenti con una presenza non inferiore al 75% della durata prevista di ogni singola sessione costituente l'evento. Questa condizione deve essere soddisfatta per poter scaricare l'attestato di partecipazione.

    Per esempio, se un Evento Digitale è costituito da due Webinar da 2 ore, l’utente deve maturare una presenza uguale o superiore al 75% in ciascuno dei due Webinar. Essere presenti al 50% del primo Webinar e al 100% del secondo Webinar non è sufficiente.