ENTER
  • Focus su osteopatie metaboliche e terapia. IX Edizione

    L’osteoporosi è una patologia sistemica dello scheletro caratterizzata da una riduzione della densità minerale ossea e dal deterioramento della microarchitettura del tessuto osseo, che inducono un aumento della fragilità ossea e del rischio di frattura. L’osteoporosi colpisce fino al 50% delle donne in postmenopausa e il 20% degli uomini di età superiore ai 50 anni. L’osteoporosi è una patologia con prevalenza ed incidenza in costante aumento così da rappresentare oggi una vera emergenza sanitaria. E’ sufficiente considerare che la mortalità a un anno dopo la frattura di femore è del 20%, e che i soli costi diretti del trattamento della frattura da fragilità  sono quattro volte quelli del tumore della mammella, tre volte quelli dell’infarto miocardico e dell’ictus cerebri. Le fratture da fragilità per osteoporosi hanno significative conseguenze sia in termini di mortalità che di disabilità motoria, con elevati costi sia sanitari che sociali. La presenza di fratture osteoporotiche sembra accompagnarsi ad un aumento della mortalità, rispetto alla popolazione generale, nei pazienti che non sono trattati farmacologicamente. Ne segue l’importanza di una diagnosi precoce nei soggetti con questa patologia e l’adozione non solo di adeguate misure farmacologiche preventive ma anche di un adeguato stile di vita (corretta alimentazione e adeguata attività fisica).  L’osteoporosi è una patologia asintomatica fino alla comparsa della frattura e le terapie farmacologiche che vengono prescritte al momento della diagnosi, cioè alla comparsa della frattura, possono solo ridurre il rischio di ulteriori fratture. Appare quindi di fondamentale importanza la prevenzione primaria delle fratture da fragilità, che deve essere iniziata molto prima che la massa ossea si riduca fino al raggiungimento del punto di cedimento strutturale dello scheletro. Questo obiettivo è reso attualmente più semplice dall’uso combinato di mezzi diagnostici che consentono di valutare non solo il contenuto e la densità minerale ossea ma anche aspetti qualitativi della microstruttura ossea quali il trabecular bone score (TBS), il bone strein index (BSI), la hip structural analisys (HSA). I risultati di queste indagini, unitamente a dati anamnestici e antropometrici consentono di individuare, insieme allo studio laboratoristico del metabolismo minerale) i principali fattori di rischio clinici per la frattura da osteoporosi e vengono attualmente utilizzati in alcuni algoritmi validati che consentono di individuare non solo la soglia diagnostica ma anche quella terapeutica.

     Il target del nostro FOCUS è sempre stato quello di fornire ai partecipanti le conoscenze, le competenze e gli strumenti più recenti per la prevenzione e trattamento dell’osteoporosi. In quest’ottica, il comitato scientifico ha deciso di introdurre anche una sessione dedicata all’impiego della Intelligenza Artificiale, che è già utilizzata in diverse branche della medicina, anche allo studio della osteoporosi.  Il programma scientifico è composto da quattro sessioni e da una tavola rotonda. La prima sessione sarà dedicata alla fragilità ossea; la seconda all’impiego della intelligenza artificiale nella osteoporosi; la terza sessione sarà dedicata al ruolo di una corretta alimentazione nella prevenzione primaria della osteoporosi, che consenta di fornire ai processi di rimodellamento osseo i costituenti costruttivi dello scheletro e il materiale necessario al suo rimodellamento. Infine la quarta sessione sarà dedicata alla terapia esaminando sia i farmaci attualmente a disposizione sia i nuovi farmaci anabolizzanti già in commercio all’estero. Da ultimo, ma non per ultimo, una relazione ad hoc prenderà in considerazione il possibile uso dei citrati alcalini nella prevenzione e nel trattamento delle perdite di massa ossea.  Il nostro augurio è che anche in questo corso si compia un passo avanti su tutti i fronti, dalle nuove conoscenze del metabolismo e della patologia dell’osso alle nuove opzioni nella prevenzione, diagnosi e trattamento dell’osteoporosi. Come nelle precedenti edizioni del Focus un ampio spazio sarà riservato alla discussione, per favorire il massimo di interattività e stimolare il confronto scientifico con i partecipanti e gli esperti degli argomenti trattati.

  • Modalità di partecipazione

    L’iscrizione all’attività potrà avvenire esclusivamente attraverso procedura online, non saranno accettati nuovi iscritti presso la sede congressuale.

    Per l’accesso agli spazi congressuali, AccMed raccomanda di attenersi alle seguenti norme di sicurezza:

    • non accedere agli spazi congressuali con temperatura corporea superiore a 37.5
    • mantenere la distanza interpersonale
    • indossare la mascherina FFP2 coprendo naso e bocca per tutta la durata dei lavori
    • disinfettare frequentemente le mani con appositi gel idroalcolici

    Potete trovare ulteriori dettagli relativi allo svolgimento dell’evento residenziale e alle relative misure di sicurezza qui: https://fad.accmed.org/sicurezza.

  • Programma dell’attività formativa

    9.30 – Introduzione (Renata Caudarella)

    I SESSIONE - OLTRE LA BMD: PARAMETRI DENSITOMETRICI DI QUALITÀ OSSEA           
    Moderatori: Alberto Bazzocchi, Luca M. Sconfienza
    9.40 - La densitometria ossea (Bruno Frediani)
    10.00 - Il TBS e l'HSA (Carmelo Messina)
    10.20 - Il BSI (Fabio M. Ulivieri)
    10.40 - Discussione

    10.50 - Tavola Rotonda
    Si può usare ancora solo la BMD?
    Facilitatore: Cristiano M. Francucci
    Partecipano: Alberto Bazzocchi, Bruno Frediani, Carmelo Messina, Luca M. Sconfienza, Fabio M. Ulivieri

    11.20 - Pausa caffè     

    II SESSIONE - L'INTELLIGENZA ARTIFICIALE (AI) NELL’OSTEOPOROSI ​
    Moderatori: Nicola Baldini, Francesco Sardanelli
    11.40 - Che cosa è e come ragiona l’AI (Enzo Grossi)
    12.00 - L'AI nella predizione della frattura (Fabio M. Ulivieri)
    12.20 - L’AI a supporto dell’appropriatezza terapeutica (Gloria Bonaccorsi)
    12.40 – Discussione
     
    13.00 - Tavola Rotonda
    L’AI aiuterà a formulare diagnosi e a prescrivere terapie per l’osteoporosi?
    Facilitatore: Francesco Sardanelli
    Partecipano: Nicola Baldini, Gloria Bonaccorsi, Enzo Grossi, Fabio M. Ulivieri
     
    13.30 - Pausa pranzo

    III SESSIONE - D​IET​E​ E SALUTE DELL’OSSO
    Moderatori: Cristiano M. Francucci, Giancarlo Isaia
    14.30 - La dieta ideale per l’osso (Daniela Merlotti)
    14.50 - Influenza delle diete dimagranti sulla salute del tessuto osseo (Alberto Falchetti)
    15.10 - Alterazioni del tessuto osseo nei pazienti con calcolosi renale e IRC (Giuseppe Vezzoli)
    15.30 – Discussione
     
    15.40 - Tavola Rotonda
    La lista di “proscrizione” per l’osso
    Facilitatore: Ombretta Di Munno     
    Partecipano: Alberto Falchetti, Cristiano M. Francucci, Giancarlo Isaia, Daniela Merlotti, Giuseppe Vezzoli                                
      
    IV SESSIONE - IL PRESENTE E IL FUTURO DELLA TERAPIA DELL’OSTEOPOROSI
    Moderatori: Ombretta Di Munno, Ranuccio Nuti
    16.10 - I farmaci anabolici (Ranuccio Nuti)
    16.30 - Gli inibitori del riassorbimento osseo evergreen (Giancarlo Isaia)
    16.50 - I​​ citrati (Renata Caudarella​)
    17.10 - Discussione
     
    17.20 - Tavola Rotonda
    Riflessione sull’uso dei farmaci: terapia sequenziale o associata?
    Facilitatore: Nazzarena Malavolta
    Partecipano: Renata Caudarella, Ombretta Di Munno, Giancarlo Isaia, Ranuccio Nuti

    18.00 - Conclusioni e fine lavori
    Nicola Baldini, Renata Caudarella, Alberto Falchetti, Cristiano M. Francucci, Nazzarena Malavolta, Fabio M. Ulivieri

  • Iscrizioni

    Questa attività è riservata a un numero limitato di partecipanti.

    La quota di partecipazione è:

    • Quota di partecipazione intera € 100.00
    • Under 40 € 0.00

    Per i criteri di eleggibilità e altre informazioni sulle quote ridotte (qualora previste), contattare info.bologna@accmed.org.

    Per partecipare all’evento è necessario completare la procedura di iscrizione (incluso il pagamento della quota applicabile) entro il 10/06/2022. Il pagamento è effettuabile online esclusivamente con Carte di Credito o Paypal.

    Nel caso non venga raggiunto il numero minimo di iscritti previsto, Accademia si riserva la facoltà di annullare l’attività. In questo caso Accademia procederà alla opportuna comunicazione e al totale rimborso delle quote di partecipazione.
    In caso di rinuncia, si prega di informare tempestivamente Accademia. Se la rinuncia avviene entro il 10° giorno precedente la data di inizio dell’evento, la quota versata sarà restituita con la detrazione del 30%. Se la rinuncia avviene dopo tale scadenza, l’utente non avrà diritto ad alcun rimborso.

  • Obiettivo formativo nazionale

    Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

  • Istruzioni ECM

    Per completare il percorso formativo e ottenere i crediti ECM previsti, l’utente deve soddisfare tutte le seguenti condizioni:

    1. Appartenere a una professione/disciplina corrispondente a quelle previste dall'accreditamento ECM.
    2. Partecipare all’Evento Digitale per tutta la durata prevista (NB guardare le registrazioni non è sufficiente).
    3. Compilare la scheda di valutazione dell’Evento Digitale, resa disponibile al termine dell’evento*, entro e non oltre la mezzanotte del 3° giorno successivo a quello in cui si è terminata l'attività formativa.
    4. Superare con successo il test di verifica dell’apprendimento entro e non oltre la mezzanotte del 3° giorno successivo a quello in cui si è terminata l'attività formativa. Il test consiste in un questionario a risposta multipla con una sola risposta corretta per ciascuna domanda. Sono consentiti un massimo di 5 tentativi ed è considerato superato con successo quando si risponde correttamente ad almeno il 75% delle domande.

    Al completamento del percorso, indipendentemente dall’esito del test di verifica dell’apprendimento, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione. Coloro che hanno superato con successo il test di verifica dell’apprendimento potranno scaricare l'attestato con i crediti ECM.

    Nota Bene

    La piattaforma permette di compilare la scheda di valutazione dell'Evento Digitale e di svolgere il questionario di valutazione dell'apprendimento ai soli utenti con una presenza non inferiore al 75% della durata prevista di ogni singola sessione costituente l'evento. Questa condizione deve essere soddisfatta per poter scaricare l'attestato di partecipazione.

    Per esempio, se un Evento Digitale è costituito da due Webinar da 2 ore, l’utente deve maturare una presenza uguale o superiore al 75% in ciascuno dei due Webinar. Essere presenti al 50% del primo Webinar e al 100% del secondo Webinar non è sufficiente.