• mCRC: sequenze di trattamento e determinanti delle scelte

    Le opzioni terapeutiche nel trattamento del carcinoma colorettale metastatico sono incrementate negli ultimi anni e la capacità di gestire molteplici informazioni cliniche e molecolari è oggi una competenza richiesta a ciascun oncologo medico per disegnare il percorso terapeutico dei pazienti affetti e scegliere i trattamenti più opportuni nelle varie fasi della malattia. Recentemente, la cosiddetta biopsia liquida è emersa come strumento di caratterizzazione molecolare della malattia nella sua dinamica evoluzione nel tempo. Proprio la capacità della biopsia liquida di cogliere le variazioni molecolari della malattia emerge oggi come elemento di estremo interesse clinico per la sua applicazione nella pratica quotidiana. L’attività proposta si pone l’obiettivo di ripercorrere le novità più recenti nella gestione dei pazienti affetti da carcinoma colorettale metastatico, con particolare focus sugli elementi che orientano le scelte cliniche e sulla possibile utilità della biopsia liquida con riferimento alla nuova opzione del “rechallenge” con farmaci anti-EGFR.

  • Programma dell’attività formativa

    • Introduzione. Alfredo Falcone
    • Novità e hot topics nel carcinoma colorettale metastatico. Daniele Santini
    • Inquadramento del paziente e determinanti di scelta. Alfredo Falcone
    • La biopsia liquida: attualità e prospettive. Chiara Cremolini
    • Il rechallenge con anti-EGFR: chi? quando? perché? Daniele Rossini

  • Obiettivo formativo nazionale

    Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, specializzazione e attività ultraspecialistica

  • Verifica Apprendimento Partecipanti

    Questionario a risposta multipla e a doppia randomizzazione. Si effettua online con l'obbligo di rispondere correttamente ad almeno il 75 percento delle domande per il suo superamento. È prevista la possibilità di ripetizione in caso di esito negativo