ENTER
  • L’immunoterapia nel trattamento del carcinoma del rene e della vescica: scenari a confronto

    Il percorso formativo ha l’obiettivo di far luce sul trattamento del carcinoma relane e uroteliale attraverso lezioni frontali e confronto a piccoli gruppi con la guida di un tutor.

    Il carcinoma renale si colloca al decimo posto in termini di frequenza con una sopravvivenza a 5 anni di circa il 70%. Mentre nella terapia localizzata la chirurgia rimane il gold standard, nella malattia metastatica l’algoritmo terapeutico è in continua evoluzione. L’uso delle nuove combinazioni di immunoterapia + TKI o di immunoterapici diversi (nivolumab + ipilimumab) ha dimostrato infatti di aumentare la sopravvivenza di pazienti in precedenza con ridotta aspettativa di vita, migliorandone la prognosi e la qualità di vita. Mentre nella malattia metastatica l’utilizzo dell’immunoterapia è ormai standard of care, nei pazienti affetti operati ad alto rischio di recidiva sono recenti le evidenze riguardanti il suo possibile utilizzo. Essendo ampia la scelta dei trattamenti, rimane ancora da chiarire come selezionare la terapia migliore per ogni paziente e come fronteggiare scenari particolari cui il clinico si potrà trovare davanti nell’uso di nuovi farmaci e loro combinazioni.

    Il carcinoma uroteliale appare sempre più come una patologia complessa ed eterogenea dal punto di vista clinico e molecolare. Il panorama terapeutico è in continuo cambiamento, dall’avvento dell’immunoterapia alla nuova sfida del bladder sparing, con l’intento di aumentare la sopravvivenza dei pazienti. Da qui nasce la nuova sfida del team multidisciplinare impegnato nella presa in carico del paziente affetto da carcinoma uroteliale, ossia garantire una qualità di vita soddisfacente a pazienti con un’aspettativa di vita sempre maggiore.

  • Programma dell’attività formativa

    Lunedì, 4 luglio 2022 

    15.00 - Registrazione dei partecipanti on-line

    15.30 - Introduzione e obiettivi del corso (Giuseppe Procopio)

    Moderatori: Sergio Bracarda, Ugo De Giorgi, Paolo Zucali 

    15.35 - Terapia medica adiuvante: quale standard e quale futuro? (Marco Stellato)

    15.50 - Discussione: La malattia localizzata: approccio multidisciplinare (Elena Verzoni, Davide Biasoni, Rodolfo Lanocita)

    16.10 - Combinazioni di trattamento di prima linea: stato dell’arte (Pierangela Sepe)

    16.25 - Il paziente good risk: TKI o combo? 

    I discenti si dividono in due gruppi per la discussione di questo argomento, ciascuno guidato da un Tutor
    Gruppo 1: Tutor Elena Verzoni
    Gruppo 2: Tutor Melanie Claps

    16.55 - Il paziente a rischio intermedio-poor: IO-IO vs IO-TKI

    I discenti si dividono in due gruppi per la discussione di questo argomento, ciascuno guidato da un Tutor
    Gruppo 1: Tutor Elena Verzoni
    Gruppo 2: Tutor Melanie Claps

    17.25 - Discussione

    Moderatori: Marco Maruzzo, Giuseppe Procopio, Elena Verzoni

    17.40 - Partiamo da una situazione clinica: paziente con tossicità da immunoterapia di prima linea (Pierangela Sepe)

    17.55 - Partiamo da una situazione clinica: paziente in rapida progressione da combinazione di prima linea (Marco Stellato)

    18.10 - Discussione

    18.30 - Chiusura dei lavori (Giuseppe Procopio, Elena Verzoni) 

    Giovedì, 7 luglio 2022
     

    15.00 - Registrazione dei partecipanti on-line

    15.30 - Introduzione e obiettivi del corso (Giuseppe Procopio)

    Moderatori: Giuseppe Fornarini, Barbara Alicja Jereczek-Fossa, Bernardo Rocco

    15.40 - Differenze di genere nel tumore uroteliale: uomo e donna simili ma diversi

    • Il punto di vista dell’oncologo (Patrizia Giannatempo)
    • Il punto di vista dell’urologo (Nicola Nicolai)

    16.10 - Discussione

    16.20 - Preservazione della vescica: alternative alla cistectomia

    • Il punto di vista dell’oncologo (Valentina Guadalupi)
    • Il punto di vista del radioterapista (Barbara Avuzzi)

    16.50 - Discussione

    17.05 - Immunoterapia nel carcinoma uroteliale: a chi, con cosa e quando (Fabio Calabrò)

    17.25 - Discussione

    17.40 - Chiusura dei lavori (Giuseppe Procopio)

  • Iscrizioni

    Questa attività è riservata a un numero limitato di partecipanti.

    La quota di partecipazione è gratuita.

    Per partecipare all’evento è necessario completare la procedura di iscrizione entro il 07/07/2022.

  • Obiettivo formativo nazionale

    Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

  • Istruzioni ECM

    Per completare il percorso formativo e ottenere i crediti ECM previsti, l’utente deve soddisfare tutte le seguenti condizioni:

    1. Appartenere a una professione/disciplina corrispondente a quelle previste dall'accreditamento ECM.
    2. Partecipare all’Evento Digitale per tutta la durata prevista (NB guardare le registrazioni non è sufficiente).
    3. Compilare la scheda di valutazione dell’Evento Digitale, resa disponibile al termine dell’evento*, entro e non oltre la mezzanotte del 3° giorno successivo a quello in cui si è terminata l'attività formativa.
    4. Superare con successo il test di verifica dell’apprendimento entro e non oltre la mezzanotte del 3° giorno successivo a quello in cui si è terminata l'attività formativa. Il test consiste in un questionario a risposta multipla con una sola risposta corretta per ciascuna domanda. Sono consentiti un massimo di 5 tentativi ed è considerato superato con successo quando si risponde correttamente ad almeno il 75% delle domande.

    Al completamento del percorso, indipendentemente dall’esito del test di verifica dell’apprendimento, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione. Coloro che hanno superato con successo il test di verifica dell’apprendimento potranno scaricare l'attestato con i crediti ECM.

    Nota Bene

    La piattaforma permette di compilare la scheda di valutazione dell'Evento Digitale e di svolgere il questionario di valutazione dell'apprendimento ai soli utenti con una presenza non inferiore al 75% della durata prevista di ogni singola sessione costituente l'evento. Questa condizione deve essere soddisfatta per poter scaricare l'attestato di partecipazione.

    Per esempio, se un Evento Digitale è costituito da due Webinar da 2 ore, l’utente deve maturare una presenza uguale o superiore al 75% in ciascuno dei due Webinar. Essere presenti al 50% del primo Webinar e al 100% del secondo Webinar non è sufficiente.