• L’evoluzione dell’approccio terapeutico nei pazienti affetti da Leucemia Mieloide Acuta non candidabili alla chemioterapia intensiva

    La leucemia mieloide acuta dell'anziano è caratterizzata da prognosi sfavo- revole legata a fattori intrinseci alla malattia e alle complicanze della terapia. Le opzioni terapeutiche, in base alla fitness del paziente, possono variare dalla chemioterapia intensiva, all'utilizzo di agenti ipometilanti, alla tera- pia palliativa per i pazienti unfit.
    Negli ultimi anni sono diventate disponibili terapie target con ottimi profili di tollerabilità, che permettono a molti pazienti, non altrimenti elegibili a terapie intensive, il raggiungimento di remissione prolungata.
    Inoltre score di fitness validati su ampie casistiche sono di aiuto al clinico per migliorare l'individuazione dei pazienti candidati a terapia intensiva, al fine di ridurre la mortalità e le complicanze.
    Una dettagliata caratterizzazione genetica e molecolare è di fondamentale importanza nella scelta del trattamento sia in ambito di opzioni terapeuti- che intensive che non intensive.
    Pertanto, obbiettivo di questa attività, che prevede la partecipazione di professionisti esperti della patologia, provenienti dai centri di riferimento del Piemonte, è la discussione collegiale dell'evoluzione nel trattamento di una popolazione assai eterogenea quale è la leucemia acuta mieloide dell'anziano nell'era di nuovi farmaci target, attraverso la presentazione di algoritmo di terapia e la discussione interattiva di casi clinici.
    Al termine delle attività sarà prodotta una scheda contenente le indicazioni operative condivise per la gestione del paziente con AML.

  • Programma dell’attività formativa

    PRIMO INCONTRO DEL GRUPPO DI MIGLIORAMENTO – ONLINE

    LUNEDÌ, 30 MAGGIO 2022

    16.15 - Registrazione dei partecipanti on-line

    16.30 - Apertura lavori e obiettivi del gruppo di miglioramento (Ernesta Audisio, Daniela Cilloni)

    16.45 - Presentazione pubblicazione “Evolving Therapeutic Approaches for Older Patients with Acute Myeloid Leukemia in 2021 (Marco Cerrano, Irene Urbino)

    17.05 - Il paziente unfit: score di valutazione (Federico Itri)

    17.25 - Discussione guidata sul “Nuovo Algoritmo di trattamento”
    Moderano: Ernesta Audisio, Daniela Cilloni
    Partecipano tutti i componenti del gruppo

    18.10 - Conclusioni (Ernesta Audisio, Daniela Cilloni)

    18.30 - Chiusura dei lavori

    SECONDO INCONTRO DEL GRUPPO DI MIGLIORAMENTO – IN PRESENZA (TORINO)

    MERCOLEDÌ, 15 GIUGNO 2022

    09.45  - Registrazione dei partecipanti

    10.00 - Obiettivi e metodologia di lavoro (Ernesta Audisio, Daniela Cilloni)

    SESSIONE I. LA DECISIONE TERAPEUTICA

    10.20 - Presentazione e discussione guidata di scenari clinici – Parte I
    Moderatori: Ernesta Audisio, Daniela Cilloni
    I partecipanti interverranno confrontandosi con tutto il gruppo sulle esperienze del proprio centro di appartenenza sui seguenti argomenti

    • I Pazienti unfit 75-85 anni
      L’esperienza dell’ASL di Biella
    • I Pazienti <65 anni non candidabili alla CT intensiva per severe comorbidità
      L’esperienza dell’AON SS. Antonio e Biagio e C. Arrigo di Alessandria

    11.20 - Coffee Break

    11.40 - Presentazione e discussione guidata di scenari clinici – Parte II
    Moderatori: Ernesta Audisio, Daniela Cilloni
    I partecipanti interverranno confrontandosi con tutto il gruppo sulle esperienze del proprio centro di appartenenza sui seguenti argomenti

    • I Pazienti fit 65-75 anni: il ruolo della chemioterapia e dei nuovi farmaci
      L’esperienza dell’AO S. Croce e Carle di Cuneo
    • I Pazienti unfit >65 anni
      L’esperienza dell’ASL TO4 - Ospedale di Ivrea
    • Update sullo studio GITMO

    13.00 - Lunch

    14.00 - Pesentazione e discussione guidata di scenari clinici con focus sulle tossicità delle nuove combinazioni terapeutiche
    Moderatori: Ernesta Audisio, Daniela Cilloni
    I partecipanti interverranno confrontandosi con tutto il gruppo sulle esperienze del proprio centro di appartenenza

    Le esperienze dei centri di:

    • AOU Maggiore della Carità di Novara
    • AOU Città della Salute e della Scienza di Torino
    • Ospedale Giovanni Bosco ASLTO2, Torino
    • AOU San Luigi, Orbassano
    • AO Ordine Mauriziano, Torino
    • Istituto di Candiolo - FPO – IRCCS

    16.20 - Definizione della corretta gestione del paziente con LMA e compilazione collegiale della scheda strutturata condivisa Moderatori: Ernesta Audisio, Daniela Cilloni
    Partecipano: Tutti i partecipanti del gruppo

    17.00 - Chiusura dei lavori

  • Iscrizioni

    Questa attività è riservata a un numero limitato di partecipanti.

    La quota di partecipazione è gratuita.

    Per partecipare all’evento è necessario completare la procedura di iscrizione.

  • Obiettivo formativo nazionale

    Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza – profili di cura

  • Istruzioni ECM

    Per completare il percorso formativo e ottenere i crediti ECM previsti, l’utente deve soddisfare tutte le seguenti condizioni:

    1. Appartenere a una professione/disciplina corrispondente a quelle previste dall'accreditamento ECM;
    2. Partecipare ad almeno il 90% della durata dell’evento;
    3. Produzione della scheda conclusiva;
    4. Compilare la scheda di valutazione dell’evento - resa disponibile ESCLUSIVAMENTE ONLINE al termine dell’evento stesso - entro e non oltre la mezzanotte del 3° giorno successivo a quello in cui è terminata l'attività formativa;