ENTER
  • HCC: State of the Art in Clinical Practice [26 ottobre 2022]

    Lo scenario epidemiologico dell’epatocarcinoma sta rapidamente cambiando sia in termini di tipologia di soggetti a rischio sia in termini di diagnosi e di terapia.
    La disponibilità di terapie efficaci per il trattamento delle epatiti virali ha ridotto significativamente la platea dei soggetti a rischio facilmente identificabili e quindi arruolabili in programmi di sorveglianza al fine di una diagnosi precoce rendendo possibile proporre al paziente terapie radicali.
    L’aumento della prevalenza delle malattie epatiche da causa metabolica ha aumentato a dismisura la popolazione a rischio che si distribuisce tra diversi specialisti (Diabetologo, Cardiologo, nutrizionista e più raramente Gastroenterologo) rendendo difficile l’implementazione di un programma di sorveglianza. Per tale motivo sta aumentando significativamente la quota di pazienti con MAFLD (Metabolic Associated Fatty Liver Disease) che giungono alla diagnosi in fase avanzata.
    La diagnosi di epatocarcinoma negli ultimi 20 anni è diventata quasi esclusivamente radiologica, tuttavia tale comportamento, anche alla luce delle nuove tecniche di immunoistochimica e delle nuove terapie mediche, sono state messe in discussione.
    Infine, molti passi in avanti sono stati fatti per quanto riguarda i trattamenti chirurgici, locoregionali e medici.
    La rapidità della evoluzione delle conoscenze e della tecnologia possono creare disparità di opportunità terapeutiche tra pazienti in dipendenza del punto in cui entrano nel Sistema Sanitario Nazionale. Sarebbe pertanto auspicabile la creazione di una rete territoriale che consenta al paziente di accedere ai migliori trattamenti possibili senza per questo interrompere il rapporto spesso decennale che lo ha legato al medico a lui territorialmente più vicino.

  • Iscrizioni

    Questa attività è riservata a un numero limitato di partecipanti.

    La quota di partecipazione è gratuita.

    Per partecipare all’evento è necessario completare la procedura di iscrizione entro il 27/10/2022.

  • Obiettivo formativo nazionale

    Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

  • Istruzioni ECM

    Per completare il percorso formativo e ottenere i crediti ECM previsti, l’utente deve soddisfare tutte le seguenti condizioni:

    1. Appartenere a una professione/disciplina corrispondente a quelle previste dall'accreditamento ECM.
    2. Partecipare all’Evento Digitale per tutta la durata prevista (NB guardare le registrazioni non è sufficiente).
    3. Compilare la scheda di valutazione dell’Evento Digitale, resa disponibile al termine dell’evento*, entro e non oltre la mezzanotte del 3° giorno successivo a quello in cui si è terminata l'attività formativa.
    4. Superare con successo il test di verifica dell’apprendimento entro e non oltre la mezzanotte del 3° giorno successivo a quello in cui si è terminata l'attività formativa. Il test consiste in un questionario a risposta multipla con una sola risposta corretta per ciascuna domanda. Sono consentiti un massimo di 5 tentativi ed è considerato superato con successo quando si risponde correttamente ad almeno il 75% delle domande.

    Al completamento del percorso, indipendentemente dall’esito del test di verifica dell’apprendimento, sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione. Coloro che hanno superato con successo il test di verifica dell’apprendimento potranno scaricare l'attestato con i crediti ECM.

    Nota Bene

    La piattaforma permette di compilare la scheda di valutazione dell'Evento Digitale e di svolgere il questionario di valutazione dell'apprendimento ai soli utenti con una presenza non inferiore al 50% della durata prevista di ogni singola sessione costituente l'evento. Questa condizione deve essere soddisfatta per poter scaricare l'attestato di partecipazione.